UNO DEI MINERALI PIU' ABBONDANTE SULLA TERRA

Il mistero della Bridgmanite

Un campione del meteorite Tenham di 4,5 miliardi di anni che contiene cristalli submicrometrici di bridgmanite. Crediti: Chi Ma / Caltech

Finora non era mai stato possibile osservare la sua struttura originaria. Un gruppo di ricercatori ha studiato la superficie del meteorite caduto in Australia nel 1879 perché presenta caratteristiche simili a quelle presenti nel sottosuolo   Leggi tutto »

OSSERVATE GRAZIE ALLA SONDA HINODE

Macchie giganti sul Sole

2

Tra la seconda metà di ottobre e la prima metà di novembre sono state osservate macchie solari giganti sulla superficie della nostra stella, tanto grandi che occorre risalire ad almeno 24 anni fa per ritrovarne di altrettanto imponenti. Le osservazioni sono state fatte grazie al Solar Optical Telescope della giapponese Hinode   Leggi tutto »

SUPERGIANT FAST X-RAY TRANSIENT

Poco magnetismo nella strana coppia stellare

Rappresentazione artistica del sistema di IGR J17544-2619. L’immagine è stata ideata e realizzata da Achille Nucita (Università del Salento e INFN sezione di Lecce)

Grazie alle osservazioni del satellite della NASA NuSTAR è stato possibile ricavare l'intensità del campo magnetico della stella di neutroni che insieme alla compagna compone una sorgente di tipo Supergiant Fast X-ray Transient. Un’informazione fondamentale per comprendere i meccanismi che producono il diverso comportamento osservato in queste imprevedibili sorgenti di alta energia. Nel team che ha condotto lo studio Patrizia Romano e Lorenzo Natalucci dell'INAF   Leggi tutto »

IL DNA SOPRAVVIVE A CONDIZIONI SPAZIALI

La molecola umana che ricadde sulla Terra

Cora Thiel e Oliver Ullrich recuperano molecole di DNA dal guscio del razzo TEXUS. Crediti: Adrian Mettauer

La molecola del DNA è in grado di resistere al rientro in atmosfera dallo spazio. Questo il risultato pubblicato su PLoS ONE da un gruppo di ricerca svizzero in biologia gravitazionale che già aveva ottenuto il risultato nel 2011 “spalmando” un po’ di filamento a doppia elica sulla fusoliera di un razzo scientifico tedesco   Leggi tutto »

LA TERRA COME LA ENTERPRISE DI STAR TREK

Anche la Terra ha il suo scudo deflettore

scudo-deflettore

Uno scudo invisibile ci protegge dagli elettroni killer che si muovono a velocità elevatissime a migliaia di chilometri sopra le nostre teste. Il curioso fenomeno descritto da uno studio dell’università del Colorado sull’ultimo numero di Nature   Leggi tutto »

UNO STUDIO SU NATURE

La misura si fa ad Occhio… di Sauron

XMM_GalaxyNGC_410

Uno dei problemi più importanti in astronomia è quello che riguarda la misura delle distanze cosmologiche. Oggi, però, alcuni ricercatori dell’Istituto Niels Bohr hanno dimostrato che è possibile ricavare la distanza a cui si trova una galassia con una precisione elevata grazie ad un metodo che si basa sull’osservazione dei buchi neri supermassicci. I risultati di questo studio sono stati pubblicati su Nature   Leggi tutto »