1990-2015: L'AVVENTURA NELLO SPAZIO

25 anni insieme ad Hubble

Rappresentazione artistica del telescopio spaziale NASA/ESA Hubble in orbita attorno alla Terra a circa 600 km di altezza. Crediti: ESA

Il 24 aprile 1990 l'Hubble Space Telescope venne lanciato in orbita con lo Space Shuttle Discovery. Il telescopio di NASA ed ESA è stato ed è ancora oggi uno strumento fondamentale per osservare il cosmo, fino a primi anni di età. Fra tre anni, sarà sostituito da un telescopio fino a cento volte più potente: il JWST   Leggi tutto »

L'EDITORIALE DI MONICA TOSI

Buon Compleanno Hubble e 100 di questi giorni!!!

maxresdefault

Nei quattro giorni del convegno organizzato a Baltimora dallo Space Telescope Science Institute per celebrare il venticinquesimo anniversario del lancio di HST e per illustrare quanto questo meraviglioso telescopio può ancora regalarci negli anni a venire, gli scienziati hanno illustrato le sue principali scoperte scientifiche, da quelle fatte finora a quelle in programma per il futuro   Leggi tutto »

E DOPO L’HUBBLE SPACE TELESCOPE?

Nel futuro c’è Webb

Una rappresentazione artistica del telescopio spaziale James Webb. Crediti: Northrop Grumman

Il suo lancio è previsto, salvo rinvii, per la fine del 2018. Il James Webb Space Telescope sarà l'erede di Hubble e promette meraviglie nell'esplorazione dell'universo. Roberto Maiolino, del team scientifico dello spettrometro NIRSpec a bordo del JWST, ci racconta questa ambiziosa missione, la sua tecnologia d'avanguardia e le prospettive della ricerca con questo super telescopio spaziale   Leggi tutto »

OGGI SPECIALE MEDIA INAF PER IL 25° DI HUBBLE

Un’immagine è per sempre

Questa immagine realizzata con l'Hubble Space Telescope della NASA ed ESA che riprende il cluster Westerlund 2 e i suoi dintorni è stata scelta per celebrare i 25 anni di attività del telescopio spaziale

Annunciamo lo speciale pubblicando una nuova immagine ottenuta con Hubble e elaborata dal programma HST guidato dall'italiana Antonella Nota. Il team dei proponenti era tutto femminile. Oltre alla PI di italiane ci sono la stessa Monica Tosi ed Elena Sabbi che, dottorata a Bologna, da parecchi anni lavora allo Space Telescope Science Institute di Baltimora nel WFC3/NICMOS Team Lead, INS Division, che ha commentato per noi l'immagine odierna   Leggi tutto »

COME SBOCCIA IL DISCO GALATTICO

Generazioni di stelle scampanate

I vari component della Via Lattea. Il “disco spesso” stellare contrasta con il “disco sottile” ricco in gas. Crediti: Swinburne University of Technology

Una nuova simulazione spiega come i vari strati generazionali di stelle nella nostra (e in altre) galassie si incurvino sotto la spinta delle collisioni con altre galassie più piccole, giustificando le caratteristiche del cosiddetto disco galattico “spesso”   Leggi tutto »

TUTTA COLPA DI UNA RELAZIONE A TRE

Galassie in fuga dagli ammassi

gal_kick

Grazie all’utilizzo di dati pubblici, messi a disposizione dal Virtual Observatory, due astronomi russi hanno trovato che le galassie ellittiche compatte potrebbero essere state espulse dai loro ammassi dove si sono formate e hanno vissuto un tempo. I ricercatori ritengono che la loro scoperta potrà far luce sulla struttura e l’evoluzione di questa classe di oggetti. I risultati su Science   Leggi tutto »

IL SATELLITE ITALIANO FESTEGGIA

Otto anni AGILE

agile1

Lanciato il 23 aprile 2007 dalla base di Sriharikota a bordo del vettore indiano PLSV, il satellite veniva inserito in un’orbita bassa – a circa 530 Km - sul piano equatoriale terrestre, iniziando così la sua avventura. In questi anni AGILE ha compiuto più di 41300 orbite attorno alla Terra ed ha effettuato tantissime osservazioni astronomiche del cielo sia ai raggi X che ai raggi γ   Leggi tutto »