SU COROT-2B SOFFIA VERSO OCCIDENTE

Il vento fa il suo giro, ma sbagliato

Scoperto più di dieci anni fa, il pianeta gigante gassoso CoRoT-2b continua a tenere banco per alcune sue caratteristiche insolite. L’ultima scoperta è che probabilmente spirano dei venti equatoriali diretti verso ovest, al contrario di quanto teorizzato e osservato finora in altri gioviani caldi   Leggi tutto »

L’ASTEROIDE 2002 AJ129 PASSA E VA

Se 4,2 milioni di chilometri vi sembran pochi

Nella notte del 4 febbraio prossimo un asteroide del diametro di circa 500 metri raggiungerà la minima distanza dalla Terra, a oltre dieci volte lo spazio che ci separa dalla Luna. Rischio zero per impatti o interazioni con il nostro ambiente planetario. Facilità di osservazione? Molto bassa, la sua luminosità non lo renderà visibile ad occhio nudo   Leggi tutto »

DALLE SUPERNOVE AI GRANI DI CARBURO DI SILICIO

Viaggio nel tempo a bordo della polvere di stelle

Senza muoversi dal laboratorio, analizzando gli isotopi di alcune meteoriti, un team di ricercatori della Carnegie University è tornato indietro di 4,6 miliardi di anni per studiare in quanto tempo si formino i grani di polvere dopo le violente esplosioni di stelle   Leggi tutto »

NUOVE TEORIE SULLE GALASSIE A SPIRALE

Braccia rubate alla materia oscura

Per spiegare come possano le braccia delle galassie a spirale infrangere la terza legge di Keplero si ipotizzano la dark matter o una correzione della seconda legge di Newton. Un team internazionale composto da ricercatori dell'Isc-Cnr e del Laboratoire de Physique Nucleaire et de Hautes Energies di Parigi apre la strada a ipotesi diverse   Leggi tutto »

STRAPPANO VIA FINO ALL’80 PER CENTO DELLA MATERIA

Quei venti che affamano il buco nero

Uno studio uscito oggi su Nature, basato sull’analisi di un campione di 12 sistemi binari X di piccola massa, indaga i meccanismi e l’impatto delle emissioni di materia dai buchi neri stellari   Leggi tutto »

PRESSOCHÉ NULLO IL RISCHIO DI DANNI

Sta cadendo il Palazzo Celeste

La stazione spaziale cinese TianGong 1 è ormai prossima al rientro incontrollato in atmosfera, previsto attorno alla prima metà di marzo. Ne parliamo con Alberto Buzzoni, coordinatore scientifico del progetto Prisma, la cui rete italiana di camere per lo studio delle meteore tenterà di seguire l’evento   Leggi tutto »