L’EDITORIALE DEL PRESIDENTE INAF

La scenografica fusione di due stelle di neutroni

Ripubblichiamo dal sito del Miur ResearchItaly il contributo di Nichi D’Amico, presidente dell’Istituto nazionale di astrofisica, relativo alla prima rivelazione di segnali congiunti di onde gravitazionali e radiazioni elettromagnetiche, prodotti dalla fusione tra due stelle di neutroni. Una scoperta che segna l’inizio di una nuova era nell’osservazione dell’Universo   Leggi tutto »

QUANDO DUE STELLE DI NEUTRONI S’INCONTRANO

C’era una volta il fotone

Lo scorso 17 agosto, in quell’oceano agitato che chiamiamo universo, sono state viste sollevarsi insieme, dallo stesso fenomeno, onde elettromagnetiche e onde gravitazionali. Un evento che segna una svolta senza precedenti nella storia dell’astrofisica   Leggi tutto »

UNA FABBRICA DI ELEMENTI PESANTI

Kilonova, là dove i neutroni diventano oro

Là dove c’erano due stelle di neutroni ora c’è un oggetto piuttosto enigmatico. Il team guidato da Elena Pian dell’Istituto nazionale di astrofisica è stato il primo a ottenerne lo spettro, grazie allo strumento X-Shooter del Vlt. I risultati sono descritti oggi su Nature   Leggi tutto »

COMUNICATO CONGIUNTO ASI INAF INFN

Una nuova era per l’osservazione dell’universo

La fusione di due stelle di neutroni è stata osservata per la prima volta sia con le onde gravitazionali dagli interferometri, sia con la radiazione elettromagnetica dai telescopi a terra e nello spazio scoprendo, tra l’altro, che in quegli eventi si formano elementi chimici pesanti, come oro e platino. Determinante per l’identificazione del segnale gravitazionale e per la caratterizzazione della sorgente è stato il contributo italiano, con una grande partecipazione di strumenti e ricercatori coinvolti.   Leggi tutto »

A VOLTE UN PO' SFOCATO È QUASI MEGLIO

Tecniche d’osservazione per pianeti extrasolari

Il cosiddetto ”defocusing”, distribuendo la luce su una superficie maggiore, permetterebbe di raggiungere precisioni molto elevate, ed è utile nel caso dei telescopi spaziali. Ne parliamo con Roberto Ragazzoni dell'Inaf di Padova, membro del board di Cheops   Leggi tutto »

INCHIODATA DALL’ANALISI SPETTRALE

Kronos, la divoratrice di pianeti

Ricercatori della Princeton University dopo osservazioni e confronti hanno dedotto che i mutamenti osservati nella stella Kronos potrebbero essere il risultato di una grande abbuffata di pianeti. Come il titano che mangiava i suoi figli, Kronos avrebbe divorato pianeti rocciosi per l’equivalente di 15 masse terrestri.   Leggi tutto »

È STATA LA TERZA C DELLA SCUOLA MEDIA ”JENCO”

Decifrato a Viareggio il messaggio alieno

Ricordate il concorso dello Space Science Data Center dell'Asi intitolato ”Search for Alien Messages Project”, di cui abbiamo parlato due settimane fa? Ebbene, la prima risposta è arrivata a tempo record dagli alunni di una scuola media. Media Inaf ha intervistato la professoressa, Elena Bastianelli   Leggi tutto »