INTERVISTA AL SENATORE FABRIZIO BOCCHINO

«I precari core business della ricerca»

Il senatore Fabrizio Bocchino, gruppo misto, vicepresidente VII Commissione Senato

Ultima giornata del congresso SAIt. A chiudere i lavori il vicepresidente della VII Commissione permanente in Senato (Istruzione pubblica, beni culturali). L'occasione per fare il punto sulla ricerca italiana e il punto di vista della politica parlamentare   Leggi tutto »

SEGNALI NON GRAVITAZIONALI DI MATERIA OSCURA

Bagliori di WIMPs nel cielo di Fermi

dm

Misurata da un team italiano – con ricercatori dell’Università di Torino, dell’INFN e dell’INAF – una correlazione significativa fra l’emissione gamma extragalattica, rilevata dal satellite Fermi, e la distribuzione della dark matter così come ricostruita dal catalogo 2MASS   Leggi tutto »

AD ACCOMPAGNARLA C'E' UNA TERZA STELLA

Lo strano caso della binaria X

Rappresentazione artistica del sistema triplo  4U 1630-472. L'immagine originale di un sistema binario X crediti ESA/NASA) è stata elaborata da M. Galliani

Dietro la sorgente di raggi X denominata 4U 1630-472 non c'è solo un buco nero che strappa materia dalla sua stella compagna. A regolare la periodica emissione di radiazione di alta energia ci sarebbe un terzo corpo celeste, un'altra stella legata gravitazionalmente al sistema binario. La scoperta è stata ottenuta da uno studio guidato da Fiamma Capitanio dell'INAF   Leggi tutto »

SI TROVA A CIRCA 12,5 MILIARDI DI ANNI LUCE

La galassia più luminosa dell’Universo

WISE_luminous_galaxy_concept

Si chiama WISE J224607.57-052635.0 ed è una galassia remota la cui luminosità record è pari a quella prodotta da 300 trilioni di Soli. E' stata scoperta dal satellite della NASA WISE e appartiene ad una nuova classe di oggetti denominati galassie ultra luminose all’infrarosso. Secondo gli autori di questo studio, pubblicato su Astrophysical Journal, l'oggetto super brillante potrebbe contenere nel suo nucleo un buco nero gigante che si sta rifornendo di una quantità di materia superiore a quella che gli è consentita   Leggi tutto »

IL RUOLO INAF NELLE MISSIONI

SAIt: è il giorno di Dawn e Rosetta

PIA19185_hires

Quali sono gli ultimi risultati della sonda che ha studiato Vesta e che ora osserva Cerere? Quali gli ultimi dati dalla cometa 67P? E cosa ci aspettiamo dalle prossime missioni osservative, da terra e nello spazio, dei pianeti extrasolari? Tutto questo nella quarta giornata del congresso SAIt   Leggi tutto »

LO STUDIO DEGLI AMMASSI INTERAGENTI

Cercando segnali indiretti di materia oscura

Bullet_Cluster

Un nuovo approccio basato su osservazioni del cielo ad elevata risoluzione spaziale potrebbe fornire un ottimo test per identificare definitivamente un segnale caratteristico associato alla materia oscura. E' quanto emerge da uno studio, pubblicato su Physical Review D, secondo cui gli ammassi di galassie interagenti rappresenterebbero il miglior banco di prova per valutare statisticamente l'attendibilità dell'emissione X o gamma riconducibile alla presenza di questa enigmatica componente.   Leggi tutto »