MA LA PARITÀ TRA DÌ E NOTTE SARÀ IL 25 SETTEMBRE

23 settembre, ecco l’equinozio di autunno

Domenica 23 settembre, alle 3:54 ora italiana, i raggi del Sole saranno perpendicolari all'asse terrestre, segnando l'inizio dell'autunno astronomico. Ne parliamo con Andrea Longobardo dell'Istituto di astrofisica e planetologia spaziali dell'Inaf di Roma   Leggi tutto »

PROBLEMI DI TRASMISSIONE DATI

Curiosity si prende una pausa di riflessione

Il rover Curiosity della Nasa ha sospeso temporaneamente le sue attività scientifiche su Marte a causa di un problema tecnico. L'imprevisto sta costringendo gli ingegneri della Nasa a un super lavoro, anche se non sembra aver compromesso la salute del rover che rimane vigile e reattivo   Leggi tutto »

ALL'ALBA DELL'UNIVERSO

Indietro nel tempo verso nuovi buchi neri

Si chiamano Direct Collapse Black Holes e rappresentano un nuovo tipo di buchi neri che potrebbe essere osservato dal James Webb Space Telescope, perché in grado di andare abbastanza indietro nel tempo per osservare lo stadio iniziale di formazione delle galassie. Questo è quello che hanno trovato un gruppo di ricercatori, facendo la prima simulazione al mondo di questo genere che ha trovato la pistola fumante dei Dcbh. I risultati sono riportati su Nature Astronomy   Leggi tutto »

GUARDERÀ IL SOLE DALL’ALTO IN BASSO

Notte prima degli esami per Solar Orbiter

La sonda dell’Esa ha quasi terminato la fase d’integrazione e si prepara all’imminente campagna di test pre-lancio, previsto per l’inizio del 2020. In che modo si differenzia dal Parker Solar Probe della Nasa? Media Inaf lo ha chiesto a Vincenzo Andretta dell’Inaf di Napoli, responsabile delle operazioni scientifiche dello strumento Metis   Leggi tutto »

IL GEORADAR SCANMARS

Un rabdomante italiano per Marte

Future missioni sul Pianeta rosso potranno cercare l’acqua nascosta nel sottosuolo grazie a un piccolo scanner radar messo a punto dall’Inaf e dall’Università di Perugia, simile a quello utilizzato per analizzare la zona della faglia coinvolta nel terremoto di Amatrice dell’agosto 2016   Leggi tutto »

ASTEROSISMOLOGIA CON I DATI DI KEPLER

Verso la comprensione della rotazione stellare

Studiando la rotazione di un campione di 40 stelle simili al Sole, uno studio pubblicato oggi su “Science” ha riscontrato che la maggior parte delle stelle gira più velocemente all’equatore rispetto ai poli, proprio come avviene sulla nostra stella. Nessun esemplare del campione mostra una evidente rotazione antisolare, come invece prevedono la teoria e le simulazioni numeriche   Leggi tutto »