VOLTO OPACIZZATO DA GRAFITE E NANODIAMANTI

Mercurio? Le comete l’hanno fatto nero

Agglutinato prodotto in laboratorio da un impatto a velocità elevata. Crediti: Megan Bruck Syal

Il colore stranamente scuro del pianeta potrebbe essere dovuto a impatti con micrometeoriti d’origine cometaria ricchi di carbonio. L’ipotesi, pubblicata su Nature Geoscience, spiegherebbe perché Mercurio, nonostante la minor abbondanza di ferro, sia meno riflettente della Luna   Leggi tutto »

GEOLOGI ITALIANI NELL'ARABIA TERRA

Risorgive d’acqua su Marte

Vista ravvicinata del cratere Firsoff ottenuta di recente dalla camera HiRISE a bordo della sonda MRO della NASA. L’immagine copre circa 700 metri in lunghezza. Crediti: NASA / MRO / HIRISE / Jim Secosky

Un gruppo prevalentemente italiano di geologi ha confermato che alcuni sedimenti su Marte sono associabili a un ciclo idrogeologico avvenuto miliardi di anni fa. Il commento di Monica Pondrelli dell’Università di Chieti-Pescara   Leggi tutto »

SIMILI AL PIANETA DI LUKE SKYWALKER

Esopianeti: è come in Guerre Stellari

317556-tatooine

Il tramonto fantascientifico dei due soli di Tatooine, il pianeta di Luke Skywalker, potrebbe essere già realtà: le simulazioni a computer confermano che anche attorno a sistemi di stelle binarie ci sono le condizioni per l’abitabilità   Leggi tutto »

ALLA STESSA ALTEZZA DELLO STRATO D'OZONO

La misteriosa fascia calda di Venere

shottinivenerini

Una mappa termica dell’atmosfera di Venere, ottenuta con il metodo delle occultazioni, riserva due sorprese: uno strato misteriosamente più caldo di quanto dovrebbe e un insolito tepore mattutino. A guidare lo studio l’italiana Arianna Piccialli, del laboratorio francese LATMOS   Leggi tutto »

DALL'ANALISI DEI DATI DI GALEX

Le migliori ‘lampadine cosmiche’

sn_galex_cut

Uno studio su un centinaio di galassie ha permesso ad un gruppo di ricercatori di selezionare una lista delle migliori supernovae di tipo Ia che potranno essere utilizzate per definire meglio le distanze cosmiche con una precisione due volte migliore rispetto a quanto ottenuto in precedenza e quindi per determinare il tasso dell'espansione accelerata dell'Universo. Il lavoro su Science   Leggi tutto »

L'ANNO DELLA LUCE E IL WWF PER L'AMBIENTE

Il mondo al buio per l’Ora della Terra

ora-della-terra

Torna sabato 28 marzo l'Earth Hour, la più grande mobilitazione globale per fermare simbolicamente e in modo pacifico il cambiamento climatico. Le luci di più di 7000 città si spegneranno per un’ora, dalle ore 20.30 alle 21.30, attraverso tutti i fusi orari, dal Pacifico alle coste atlantiche   Leggi tutto »