L'ASTEROIDE DI METALLO VERRÀ STUDIATO DALLA NASA

Ricordi di un passato magnetico su 16 Psyche

Di solito gli asteroidi sono fatti di roccia e ghiaccio. Con il satellite della Nasa, per la prima volta i ricercatori potranno osservare e studiare un corpo interamente di metallo che si pensa sia il nucleo di un protopianeta spogliato miliardi di anni fa del suo mantello roccioso da collisioni e impatti violenti con altri corpi planetari tra Marte e Giove   Leggi tutto »

LA SCOPERTA DEL TEAM GAPS

Il pericoloso destino di un pianeta gigante

Un pianeta gigante, grande almeno 11 volte il nostro Giove, in orbita attorno a una stella gigante rossa con uno dei periodi più brevi tra i sistemi di questo tipo. A scoprire la inedita coppia celeste è stato il team di ricercatori del progetto guidato dall’INAF, utilizzando gli strumenti GIANO e HARPS-N installati al Telescopio Nazionale Galileo   Leggi tutto »

VOCI E DOMANDE DELL’ASTROFISICA

La riconnessione magnetica e i suoi enigmi

È il processo fondamentale con il quale l’energia immagazzinata nei campi magnetici può essere convertita in altre forme di energia. Per esempio, in un brillamento solare, tramite la riconnessione magnetica, viene rilasciata energia pari a quella di 100 miliardi di bombe di Hiroshima nell’arco di appena 10 minuti   Leggi tutto »

LO STUDIO SULLA RIVISTA SCIENCE

Spicole solari senza segreti

Un'accurata simulazione al calcolatore è riuscita a ricostruire in modo realistico la formazione e l'evoluzione dei getti intermittenti di plasma che si propagano sul Sole dalla cromosfera fino alla base della corona. Marco Stangalini ricercatore Inaf: «un passo importante nella comprensione della natura di questi getti, ma anche un bellissimo esempio di come il Sole ci offra la possibilità di studiare processi di fisica fondamentale in condizioni difficilmente riproducibili in laboratorio»   Leggi tutto »

TUTTA COLPA DEI NEUTRINI?

Così esplose Cassiopea A

Le particelle fantasma sono ovunque nell'Universo e sarebbero da annoverare tra le cause delle esplosioni delle supernove. A questa teoria stanno lavorando dei ricercatori del Max Plank e del Riken, studiando nello specifico i resti giovani e non troppo lontani di Cas A. Con il commento di Enrico Cappellaro (Inaf)   Leggi tutto »

IL SOFTWARE AEGIS OTTIMIZZA L'ATTIVITA' DI CURIOSITY

Come ti studio Marte con l’intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale, usata grazie al software installato sul rover Nasa Curiosity, si è dimostrata tanto utile che lo stesso software sarà impiegato anche nel corso della prossima missione Mars 2020. AEGIS ha infatti aiutato il rover a colpire decine di obiettivi laser nei momenti di buio dei contatti da Terra incrementando enormemente il numero e la qualità dei dati raccolti dalla CheCam in dotazione al rover   Leggi tutto »

LO STUDIO SU NATURE

La sorprendente danza stellare di MACS2129-1

Una galassia lontanissima, a 10 miliardi di anni luce da noi, che appare priva di zone dove si stanno formando nuove stelle, ma le cui stelle sorprendentemente sono disposte in un disco in rapida rotazione, proprio come la Via Lattea. A scoprire MACS2129-1, che mette in crisi le più accreditate teorie sulla formazione e l'evoluzione delle galassie, è stato un team internazionale di ricercatori di cui fanno parte Anna Gallazzi e Stefano Zibetti dell’Inaf   Leggi tutto »