IL NOSTRO VICINATO COSMICO COME NON L’ABBIAMO MAI VISTO
268

Gaia Early Dr3, il miglior catalogo stellare di sempre

Rilasciato oggi il nuovo catalogo astronomico della missione Gaia dell’Agenzia spaziale europea, che vede una forte partecipazione dell’Agenzia spaziale italiana e dell’Istituto nazionale di astrofisica. Basato sui primi 34 mesi di osservazioni del satellite, questo catalogo 3D di quasi 2 miliardi di stelle supera in precisione la versione precedente, svelando dettagli mai visti finora sul nostro angolo di universo, dai dintorni del Sole fino ai confini della galassia e oltre

RISCALDAMENTO GEOTERMICO E ABITABILITÀ MARZIANA
135

La vita sotto Marte

Uno studio condotto dalla Rutgers University ha concluso che su Marte, tra 3.7 e 4.1 miliardi di anni fa, il calore geotermico potrebbe aver garantito le condizioni necessarie per lo scioglimento del ghiaccio nel sottosuolo, rendendo la regione a qualche chilometro al di sotto della sua superficie, abitabile. Tutti i dettagli su Science Advances

MISURA SENZA PRECEDENTI DELLA COSTANTE DI STRUTTURA FINE
868

Alpha precisa come non mai: 11 cifre significative

Un nuovo setup sperimentale messo in piedi presso i laboratori della Sorbona ha consentito una stima della costante di struttura fine – una delle costanti fondamentali e più misteriose della fisica – senza precedenti. La nuova misura, precisa fino a 81 parti per mille miliardi, sarebbe in accordo con le previsioni teoriche del modello standard e confermerebbe la natura di particella elementare dell’elettrone – il suo essere, cioè, privo di sottostruttura alcuna

LE NUBI DI MAGELLANO CON DETTAGLI SENZA PRECEDENTI
103

Ecco la foto più profonda di due sorelle galattiche

Smash – la Survey of the Magellanic Stellar History – ci regala un nuovo grande ritratto delle Nubi di Magellano. I suoi dati sono davvero unici per studiare la storia della formazione stellare e hanno permesso ai ricercatori di capire che le due galassie, nel loro recente passato, si sono scontrate e come questo scontro abbia scatenato l’intensa formazione stellare osservata

L'EREDITÀ SCIENTIFICA E CULTURALE DEL GRANDE ORECCHIO SUL COSMO
2607

Arecibo addio. È crollata la piattaforma sospesa

L’enorme radiotelescopio da 305 metri dell’Osservatorio di Arecibo, nell’isola di Portorico, è collassato. La piattaforma del ricevitore – peso 900 tonnellate, sospesa tramite cavi collegati a tre torri – è caduta ieri, lunedì primo dicembre, attorno alle 12:55 ora italiana, sul piatto dell’antenna, fa sapere la National Science Foundation, per fortuna senza provocare feriti. Il suo smantellamento lascerà un vuoto incolmabile

IL LORO IDENTIKIT È SCRITTO NELLA POLVERE
182

Così erano le stelle dalle quali discendiamo

Un team di astrofisici guidato da Sergio Cristallo dell’Inaf d’Abruzzo è riuscito – combinando tre tipi diversi di modelli teorici – a determinare la distribuzione in massa e il contenuto di metalli (la cosiddetta “metallicità”) delle stelle che hanno “inquinato” il materiale del Sistema solare al momento della sua formazione

IL CIELO DI DICEMBRE
7359

Giove e Saturno, la congiunzione d’inverno

Mai così vicini dal 1623, seppure solo apparentemente: i due giganti del Sistema solare saranno in congiunzione strettissima la sera del 21 dicembre, proprio nel giorno del solstizio d’inverno. I consigli per osservarla, insieme a pianeti, costellazioni e ai principali fenomeni astronomici del mese