SULLA TARGA IMMAGINI DA UNA COPIA DEL SIDEREUS NUNCIUS CUSTODITA ALL'INAF
157

Galileo volerà verso Giove a bordo di Juice

Una targa commemorativa che celebra la scoperta delle lune di Giove da parte di Galileo è stata svelata sulla missione Juice dell’Esa, che esplorerà proprio il pianeta gigante e le sue lune ghiacciate. Il veicolo spaziale ha appena completato i test finali prima di partire da Tolosa, in Francia, per lo spazioporto europeo di Kourou, Guyana francese, in vista del lancio a bordo di un razzo Ariane 5, previsto ad aprile

UNO STUDIO BASATO SUL PROGRAMMA DI CITIZEN SCIENCE GLOBE AT NIGHT
145

L’inquinamento luminoso è alle stelle

Più di 50mila cittadini di Europa e Nord America hanno osservato il cielo a occhio nudo per 11 anni, vedendo sempre meno stelle. L’inquinamento luminoso sta letteralmente rubando le stelle e l’oscurità al cielo: a questo ritmo di cambiamento, un bambino nato in un luogo in cui dieci anni fa erano visibili 250 stelle sarà in grado di vederne solo 100 al compimento dei 18 anni

UNO STUDIO DELL’ARROSSAMENTO DOVUTO ALLA POLVERE SU NGC 5548
470

Nuclei galattici attivi più potenti del previsto

A causa degli effetti di attenuazione della polvere, i nuclei galattici attivi sono ancora più potenti del previsto. È la conclusione di un nuovo studio pubblicato su Mnras, i cui risultati implicano che nell’ultravioletto, dove viene irradiata la maggior parte dell’energia, un tipico nucleo galattico attivo sta emettendo un ordine di grandezza in più di energia di quanto si è sempre pensato

LO STUDIO SU ASTRONOMY & ASTROPHYSICS
97

Migrazioni ai confini del deserto nettuniano

Combinando le osservazioni da Terra e dallo spazio di un campione di pianeti extra-solari ai margini del “deserto nettuniano”, un team di ricercatori guidato dall’Università di Ginevra ha studiato i processi che sono alla base dell’origine di questa landa desolata di pianeti vicino alle loro stelle

IL SITO ERA STATO MAPPATO CON IMMAGINI SATELLITARI
1927

Rinvenuto in Antartide un meteorite da otto kg

Un team internazionale di ricercatori e ricercatrici è tornato dall’Antartide con cinque nuovi meteoriti, compreso uno che pesa ben 7,6 chilogrammi. Si stima che dei circa 45mila meteoriti recuperati dall’Antartide nell’ultimo secolo solo un centinaio abbiano dimensioni confrontabili o superiori a queste

ANALIZZERÀ ANCHE LE MOLECOLE PIÙ COMPLESSE
205

Un mini laboratorio per scovare la vita oltre la Terra

Un team di scienziati guidato dall’Università del Maryland ha sviluppato il modello ingegneristico di un nuovo analizzatore di molecole. Si tratta di un vero e proprio laboratorio di analisi chimiche miniaturizzato, molto più compatto, efficiente e performante dei suoi predecessori, che potrebbe dare un forte impulso alla ricerca di biofirme molecolari di vita su lune e pianeti lontani. Tutti i dettagli su Nature Astronomy

LO STUDIO È PUBBLICATO SU THE ASTROPHYSICAL JOURNAL
176

Quei bagliori prima dei brillamenti

Nuovi indizi aiutano a prevedere quando e dove potrebbe esplodere il prossimo brillamento del Sole: piccoli “flash” dell’atmosfera superiore della nostra stella, esattamente sopra le regioni che stanno per esplodere. Li ha scoperti un team di ricercatori della NorthWest Research Associates (Usa) scavando nei dati della sonda Solar Dynamics Observatory