TRA I LAMPI GAMMA PIÙ LUMINOSI MAI REGISTRATI
129

Un Grb eccezionale ma sotto sotto anche normale

Dopo aver scoperto, l’anno scorso, il potente lampo di raggi gamma Grb 210905A, un team internazionale guidato dall’Inaf ha continuato a osservare per molti mesi il bagliore residuo della sorgente, originatasi dall’esplosione di una stella massiccia quando l’universo aveva meno di 900 milioni di anni. Lo studio di questo raro fenomeno indica che anche i Grb più lontani si comportano in modo simile a quelli a noi vicini. Ne parliamo con Andrea Rossi dell’Inaf di Bologna

DA UNA COLLABORAZIONE FRA ITALIA E STATI UNITI
198

I lampi gamma corti vincono il premio Aspen

La ricerca che conferma la prima associazione fra emissione di lampi gamma corti e onde gravitazionali durante la fusione di due stelle di neutroni ha vinto l’edizione 2022 del premio Aspen. Media Inaf ha intervistato Riccardo Ciolfi, ricercatore dell’Inaf di Padova e coautore dello studio che ha vinto il premio

LO STUDIO È PUBBLICATO SU THE ASTROPHYSICAL JOURNAL LETTERS
365

Nuove prove di un piccolo pianeta in formazione

Grazie all’analisi dei dati Alma del disco protoplanetario LkCa 15, un gruppo di astronomi coordinato dal Center for Astrophysics | Harvard e Smithsonian ha scoperto due lievi addensamenti di materiale che non erano stati rilevati in precedenza, situati in due punti stabili del sistema: i punti di Lagrange L4 e L5. Nascosto a 60 gradi tra di loro c’è un piccolo pianeta che causa l’accumulo di polvere nei due punti

IL METODO È STATO BREVETTATO E PUBBLICATO SU PATENTSCOPE
141

Ottiche per raggi X: meglio dopate

Si chiama dip coating il nuovo approccio che consente la deposizione di un rivestimento a base di carbonio su un’ottica per semplice immersione in una soluzione liquida di dopamina. Stando ai risultati dei primi test di qualifica, promette di aumentare sensibilmente la riflettività dei telescopi per astronomia X, riducendo i costi del processo di deposizione. Ne parliamo con Vincenzo Cotroneo dell’Inaf di Brera

I RISULTATI PUBBLICATI SU NATURE GEOSCIENCE
311

Grazie a Insight, localizzati impatti su Marte

Il sismografo del lander Insight della Nasa, in collaborazione con strumenti in orbita attorno al Pianeta rosso, ha rilevato in diretta la formazione di crateri in seguito all’impatto di quattro meteoroidi sulla superficie di Marte. È la prima volta che si riescono a rilevare simili eventi su un altro pianeta. Con un commento di Alice Lucchetti, ricercatrice dell’Inaf di Padova

IL PRIMO PODCAST ASTRONOMICO PER BAMBINI
173

Martina Tremenda nello spazio

Sono disponibili da oggi, sulle principali piattaforme e sul sito dedicato, le prime sei puntate del podcast Martina Tremenda nello spazio, realizzato dall’Inaf in collaborazione con l’associazione teatrale Realtà Debora Mancini, una produzione unica nel panorama italiano

CON IL COMMENTO DI TERESA FORNARO DELL'INAF
501

Perseverance trova molecole organiche su Marte

Il rover Perseverance della Nasa ha rivelato la presenza di molecole organiche in alcuni campioni di roccia prelevati durante la sua seconda campagna scientifica su Marte, iniziata lo scorso 7 luglio. La scoperta è stata realizzata grazie allo strumento Sherloc in un’area del cratere Jezero tra le più promettenti per la ricerca di possibili tracce di vita microbica passata sul Pianeta rosso