BETA CVN, UN SISTEMA PROMETTENTE A 27 ANNI LUCE DI DISTANZA
1891

Senza Giove, fino a sette Terre

Secondo un nuovo studio condotto da un astrobiologo americano, sistemi stellari simili al nostro potrebbero avere fino a sette pianeti abitabili. Il motivo per cui il Sistema solare ha solo un pianeta abitabile pare essere riconducibile anche alla presenza di Giove, il gigante gassoso in grado di alterare le orbite degli altri pianeti. Tutti i dettagli su ApJ

IL CIELO DEL MESE
320

Agosto, tempo di Perseidi

Torna puntuale, come ogni estate, lo spettacolo delle “lacrime di San Lorenzo”, ovvero lo sciame meteorico delle Perseidi. I consigli per osservarlo al meglio, nuvole permettendo, insieme agli altri principali eventi astronomici previsti nel mese di agosto

TROVATA CON IL MACHINE LEARNING A 430 ANNI LUCE DA NOI
942

Galassia da record: l’ultima nata nell’universo locale

Galassie in formazione sono state trovate nell’universo moderno e vicino, dominato per lo più da oggetti maturi, massicci e metallici. Fra queste, una piccola galassia massiccia quanto un ammasso stellare e con l’abbondanza di ossigeno più bassa mai misurata – appena l’1.6 per cento di quella solare – potrebbe rappresentare uno degli ultimi esemplari di galassia in formazione nell’universo

LO STUDIO SU PHYSICAL REVIEW LETTERS
966

Anomalia ti rimbalzo, con la cosmologia quantistica

Due delle anomalie emerse dai dati sulla radiazione di fondo cosmico a microonde raccolti dai telescopi spaziali WMap e Planck potrebbero essere spiegate grazie alla cosmologia quantistica a loop, dice un team della Penn State University, ipotizzando un’epoca inflazionaria successiva non al big bang ma a un “big bounce”

SI RAFFORZA L’IPOTESI SU CIÒ CHE RESTA DELLA SUPERNOVA SN 1987A
1023

Ns 1987A, una stella di neutroni di 33 anni

Nel 1987, in direzione della Grande Nube di Magellano, l’astronomo Oscar Duhalde osservò con i suoi occhi una supernova: Sn 1987A. Da allora gli astronomi hanno cercato di scoprire cosa sia rimasto del nucleo collassato di quella stella. Utilizzando Alma e sofisticati modelli evolutivi, due team di scienziati hanno ora ottenuto prove a sostegno del fatto che a nascondersi all’interno dei resti della stella esplosa si celi una stella di neutroni – la più giovane che si conosca

È NEL CUORE DELL’ANTARTIDE, A OLTRE QUATTROMILA METRI DI QUOTA
1387

Il cielo più bello del mondo

Secondo i risultati di una nuova ricerca pubblicata ieri su Nature, il cielo notturno più terso del pianeta si trova in Antartide. Stiamo parlando del cielo di Dome A, che risulta essere caratterizzato da un seeing addirittura migliore di quello di Dome C: fino a 0.13 secondi d’arco. Media Inaf ha intervistato per l’occasione Marco Buttu dell’Inaf di Cagliari, che ha vissuto un anno in Antartide

GRAZIE ALLE OSSERVAZIONI DEL TELESCOPIO VST IN CILE
111

L’universo sempre più omogeneo di Kids

Nuovi risultati dalla Kilo-Degree Survey (Kids) mostrano che l’universo è circa del 10 per cento più omogeneo di quanto predetto dal modello cosmologico standard. Un gruppo di astronomi in Olanda, Scozia, Inghilterra, Germania, Italia e Cina presenta i risultati di Kids-1000 in cinque articoli, tre dei quali vengono pubblicati online oggi