IL NOSTRO PIANETA NON CORRERÀ ALCUN RISCHIO

Doppio passaggio in coincidenza con l’Asteroid Day

Fra il 27 e il 29 giugno due asteroidi si troveranno alla minima distanza dalla Terra: 2011 UL21 e 2024 MK. Il primo, di dimensioni chilometriche, si troverà ad alcuni milioni di km dalla Terra, mentre il secondo – circa dieci volte più piccolo – passerà all’altezza dell’orbita lunare. Entrambi diventeranno molto luminosi per essere dei piccoli asteroidi e, pur restando invisibili a occhio nudo, potranno essere visti anche con piccoli telescopi e fotografati con modesti teleobiettivi

LA MISSIONE FRANCO-CINESE A CACCIA DELLE PIÙ GRANDI ESPLOSIONI DELL’UNIVERSO

Meno di 24 ore al decollo del satellite Svom

Domani, 22 giugno 2024, alle 9:00 ora italiana (le 15:00 a Xichang) un razzo cinese Long March 2C lancerà in orbita il satellite franco-cinese Svom (acronimo di Space-based multi-band astronomical Variable Objects Monitor), dedicato allo studio dei lampi gamma, uno dei fenomeni più affascinanti e violenti dell’universo. Svom orbiterà a un’altitudine di 625 chilometri, con un periodo orbitale di 96 minuti

CON L’ANTIMATERIA È POSSIBILE FARE A MENO DELL’ENERGIA OSCURA?

Arrampicandosi sulle cime dello spaziotempo

I risultati ottenuti l’anno scorso al Cern con l’esperimento Alpha-g hanno dimostrato l’esistenza di attrazione gravitazionale fra materia e antimateria, mettendo così in crisi le teorie sull’antigravità. Ma uno studio pubblicato su Annalen der Physik da uno scienziato dell’Inaf, Massimo Villata, prova a concedere un’altra chance alla gravità repulsiva ipotizzando uno spaziotempo invertito

ALMA RILEVA L’EMISSIONE DI MOLECOLE DI CIANURO DI IDROGENO

Buchi neri che accrescono come giovani stelle

Come fanno i buchi neri supermassicci a crescere così tanto? Alcuni ricercatori hanno scoperto un potente vento magnetico rotante che sembra stia aiutando il buco nero supermassiccio nella vicina galassia Eso320-G030 a crescere. Il vento vorticoso, rivelato con l’aiuto di Alma, suggerisce che i processi coinvolti siano molto simili a quelli che governano la crescita delle nuove stelle. Tutti i dettagli su A&A

IL SATELLITE REALIZZATO DA NASA E ASI CONTINUA A STUPIRE GLI SCIENZIATI

Ixpe svela un tesoro nascosto nella Via Lattea

Osservata con il telescopio spaziale Ixpe l’emissione in polarizzazione X di Cygnus X-3, ora classificato come Ulx, vale a dire una sorgente di raggi X ultra-luminosa. «ll valore misurato, pari a oltre il 20 per cento, non può essere spiegato con nessun modello applicabile alle altre sorgenti di questo tipo», dice Fabio Muleri dell’Inaf di Roma, «e quindi ne abbiamo dovuto sviluppare uno appositamente»

IL 5 LUGLIO SAREMO ALLA DISTANZA MINIMA DAL SOLE: MA NESSUNA RELAZIONE

Il solstizio d’estate, tradizioni per l’uso

Il solstizio estivo è il momento più luminoso dell’anno, sia perché le giornate sono più lunghe, sia perché il Sole raggiunge il massimo di altezza sull’orizzonte. Da sempre si celebra questo passaggio con riti legati al fuoco e all’acqua, con i popoli nordici sicuramente più entusiasti di noi per varie ragioni. Aspettando le 22:50 di questa notte, scopriamo qualche dettaglio in più su questa ricorrenza astronomica

UN PASSO AVANTI VERSO L’EQUAZIONE DI STATO DELLE STELLE DI NEUTRONI

Troppo giovani per essere così fredde

La sonda Xmm-Newton dell’Esa e la sonda Chandra della Nasa hanno individuato tre giovani stelle di neutroni insolitamente fredde per la loro età. Confrontando le loro proprietà con diversi modelli di stelle di neutroni, gli scienziati hanno concluso che le basse temperature di queste strane stelle squalificano circa il 75 per cento dei modelli conosciuti. Lo studio su Nature Astronomy