SIMILE A QUELLE PRIMORDIALI

La piccola galassia dal ritmo frenetico

Eso 495-21 è una piccola galassia con un grande cuore di stelle: è solo il 3 per cento delle dimensioni della Via Lattea, ma è classificata come galassia starburst, cioè un oggetto con una formazione stellare intensa e violenta   Leggi tutto »

OSSERVATO DA HUBBLE E CONFERMATO IN LABORATORIO

Europa: in quella luna c’è del sale, da cucina

Grazie ai dati del telescopio spaziale Hubble e a innovative analisi spettroscopiche, la Nasa ha individuato grandi quantità di cloruro di sodio sulla luna gioviana Europa. La scoperta, che metterebbe in discussione la composizione degli oceani sotterranei del satellite mediceo, è frutto di uno studio pubblicato su Science Advances   Leggi tutto »

APERITIVI SCIENTIFICI SULLA TERRAZZA DI CAPODIMONTE

Di scienza e bollicine

Comincia il 21 giugno il nuovo ciclo di conversazioni scientifiche all'Osservatorio astronomico di Capodimonte con quattro appuntamenti dai temi accattivanti e talvolta provocatori nella splendida cornice della "Terrazza di Napoli sull'Universo"   Leggi tutto »

ANALIZZATA L'ATMOSFERA DI UN GIOVIANO ULTRA-CALDO

Uno dei pianeti più caldi conosciuti

La combinazione di osservazioni fatte con lo spettrografo Carmenes al telescopio di 3.5 metri dell'Osservatorio di Calar Alto e lo spettrografo Harps-N al Telescopio nazionale Galileo ha permesso di rivelare nuovi dettagli su un pianeta extrasolare ultra caldo. La sua temperatura superficiale supera i 2000 gradi e rappresenta uno dei pianeti più caldi conosciuti   Leggi tutto »

A CAUSA DELL'IMPATTO CON UN PLANETESIMO

Vesta ha una cicatrice primordiale

Un gruppo internazionale di ricerca a guida giapponese ha scoperto che la storia evolutiva dell'asteroide Vesta è stata profondamente influenzata da una massiccia collisione. Nello studio, pubblicato su Nature Geoscience, il team individua l'epoca esatta in cui l'impatto - che aiuta a spiegare la forma irregolare dell'asteroide - è avvenuto: 4525 milioni di anni fa, non molto dopo la formazione della crosta   Leggi tutto »

LO SCONTRO CON ANTLIA 2 ALL'ORIGINE DELLE INCRESPATURE

Incidente galattico per la Via Lattea

Un gruppo di scienziati sostiene che la collisione della galassia nana Antlia 2 con la Via Lattea sia responsabile delle increspature che la nostra galassia presenta nella parte esterna del suo disco. Le prove sono nella seconda release dei dati di Gaia e i ricercatori coinvolti nella scoperta avevano previsto l’esistenza della galassia coinvolta nello scontro dieci anni fa   Leggi tutto »

VENERDÌ 21 GIUGNO IL LANCIO DA BAIKONUR

È l’ora di eRosita, un grandangolo per il cielo X

Osserverà l’intero cielo a raggi X da L2, il punto lagrangiano secondo, per studiare l’energia oscura e l’universo violento. Lo farà con sette specchi ricoperti d’oro realizzati in Italia, a Lecco, dalla Media Lario. E italiano è anche il project scientist della missione, il 46enne Andrea Merloni. Lo abbiamo intervistato   Leggi tutto »