LA POROSITÀ DIPENDE DAL CONTENUTO DI SOLFURO DI FERRO
191

Tomografia d’un meteorite scaldato a mille gradi

Uno studio dell’Università dell’Illinois Urbana-Champaign mostra come il surriscaldamento dovuto all’ingresso nell’atmosfera terrestre aumenti la porosità dei meteoriti. I risultati, pubblicati su Planetary Science Journal, possono aiutare gli scienziati a prevedere i potenziali danni da impatto. A guidare il team di ricerca un italiano, Francesco Panerai, oggi docente all’Uiuc

LA SCOPERTA PUBBLICATA SU ASTRONOMY & ASTROPHYSICS
810

Fusioni galattiche à gogo nell’universo primordiale

Un team internazionale di astronomi, coordinato da Michael Romano, dottorando all’Università di Padova e associato all’Inaf, ha scoperto che circa il 40 per cento delle galassie nell’universo primordiale si trova in sistemi in fase di fusione. Viene così confermato lo scenario secondo cui, nelle prime fasi della loro evoluzione, le galassie hanno accresciuto in modo significativo la loro massa fondendosi tra loro

HA AVUTO INIZIO IERI POMERIGGIO, DOMENICA 19 SETTEMBRE
386

Eruzione vulcanica in corso sull’isola di La Palma

L’eruzione del vulcano Cumbre Vieja ha già richiesto l’evacuazione di almeno cinquemila persone. Nessun danno per il Tng, il telescopio nazionale Galileo dell’Istituto nazionale di astrofisica, rimasto pienamente operativo anche la scorsa notte, fa sapere il direttore della struttura Ennio Poretti, ma alcune case sono state distrutte dalla lava, compresa quella della famiglia di una dipendente della Fundación Galileo Galilei, che gestisce il telescopio per conto dell’Inaf

TRILOGIA DI STUDI ITALIANI APRE LA STRADA AL REMOTE SENSING GEOFISICO
778

Tsunami e terremoti, così risuonano nello spazio

È possibile analizzare e misurare da satellite fenomeni innescati da eventi sismici? La risposta è sì, e la “smoking gun” è ora descritta in uno studio, condotto da un team multidisciplinare di ricercatori italiani su dati acquisiti dal progetto Limadou con il satellite Cses, sulle perturbazioni delle frequenze di risonanza delle linee del campo geomagnetico. Ne parliamo con uno degli autori, il fisico Roberto Battiston

ESPLORANDO LA SUPERFICIE DEL PIANETA ROSSO IN TEMPO REALE
70

Passeggiata virtuale su Marte con Perseverance

Sono state sviluppate da un team di ingegneri responsabili della strumentazione a supporto della missione Mars 2020 della Nasa due nuove esperienze web interattive che consentono al grande pubblico di esplorare la superficie marziana vista dalla prospettiva del rover Perseverance, al lavoro su Marte dallo scorso febbraio. Le abbiamo provate per voi

ANALIZZATA IN DETTAGLIO LA MORFOLOGIA DEI GETTI DI HERBIG-HARO
879

Spade laser in infrarosso sotto l’occhio di Hubble

Osservazioni nell’infrarosso dei potenti getti bipolari di materia emessi da stelle giovani, condotte con lo Hubble Space Telescope, hanno permesso di ottenere preziose informazioni sulle zone più interne nelle quali essi si formano, suggerendo la presenza di compagni di piccola massa molto vicini alla stella capaci di perturbarne la traiettoria

SIGNIFICATIVO IL LORO IMPATTO SUL CLIMA DEL PIANETA ROSSO
834

Super vulcani nell‘Arabia Terra marziana

Utilizzando i datti ottenuti dal Mars Reconnaissance Orbiter della Nasa, un team di ricercatori guidati dal Goddard Space Flight Center ha identificato firme mineralogiche di cenere vulcanica nella regione Arabia Terra, nell’emisfero nord di Marte. Secondo gli scienziati, si tratterebbe di materiale espulso dall’eruzione di antichi super vulcani. Lo studio è su Geophysical Research Letters