DA MERCOLEDÌ 9 A DOMENICA 13 GENNAIO

Cento ore di astronomia per tutti

L’Unione astronomica internazionale (Iau) compie 100 anni e l’Inaf celebra l’evento con un nutrito numero di appuntamenti nelle sue sedi disseminate in tutto il territorio nazionale. E sempre nel 2019 l’Inaf spegne 20 candeline: per festeggiare la ricorrenza è stato ideato un logo che sta a testimoniare due decenni di progresso scientifico, traguardi tecnologici e riconoscimenti a livello internazionale

     09/01/2019

Dal 09.01.2019 al 13.01.2019

Il logo Iau per i 100 anni dalla fondazione

L’Unione astronomica internazionale (Iau) compie 100 anni. Nel 1919 nasceva l’International Astronomical Union, un’organizzazione internazionale che unisce le società astronomiche del mondo la cui missione è promuovere l’astronomia in tutte le sue declinazioni: la ricerca, la comunicazione, la divulgazione e la didattica. In questi cento anni di attività, la Iau ha promosso collaborazioni internazionali tra realtà di ricerca di vari paesi, un aspetto fondamentale ai tempi d’oggi, in cui i progetti scientifici più ambiziosi non possono essere sostenuti da una sola comunità scientifica o da un singolo paese. Quindi Iau è stato sinonimo di confronto e collaborazione internazionale, ma anche di servizio alla comunità scientifica, come la gestione della catalogazione e nomenclatura di tutti i nuovi oggetti celesti scoperti grazie ai più avanzati progetti scientifici – si pensi alla scoperta e catalogazione degli esopianeti.

Ogni tre anni si svolge l’assemblea generale della Iau e la prima, nel 1922 a tre anni dalla fondazione, venne organizzata proprio in Italia, a Roma, a testimoniare il ruolo di spicco che la comunità astronomica italiana ha avuto sin dai primi passi di questa organizzazione internazionale.

La Iau ha ideato una serie di iniziative per celebrare i suoi primi 100 anni, e il primo appuntamento saranno le 100 ore per l’astronomia. L’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) è parte attiva nella Iau e per questo motivo celebrerà questa ricorrenza partecipando con proprie attività di divulgazione sul territorio nazionale. Per le 100 ore di astronomia l’Inaf ha ideato una staffetta virtuale tra le sue sedi in cui sono in programma visite didattiche, seminari, osservazioni astronomiche e laboratori didattici. Da giovedì 10 gennaio a domenica 13 l’appuntamento è presso le sedi Inaf di tutta Italia.

Il logo Inaf per i suoi primi 20 anni

Ma il 2019 segna anche per l’Inaf una importante ricorrenza, perché quest’anno ricorre il ventennale dalla sua fondazione. Per l’occasione è stato forgiato un logo speciale e saranno numerose le occasioni, durante il 2019, nelle quali l’Inaf organizzerà eventi e attività volte a far conoscere meglio l’istituto e le attività che lo hanno portato a essere un importante ente di ricerca a livello mondiale.

«Abbiamo voluto rappresentare con un segno grafico una storia di venti anni di ricerca scientifica di avanguardia», spiega Nicolò D’Amico, presidente dell’Inaf. «Siamo partiti dal nostro logo, che resta in primo piano, inserendo il numero 20 colorato col tricolore italiano sullo sfondo, per sottolineare il servizio che rendiamo al Paese, e abbiamo voluto ribadire il livello del nostro contributo: non dobbiamo peccare di eccessiva modestia. L’Inaf fa ricerca di eccellenza, quindi diciamolo».


Ecco, giorno per giorno, le iniziative dell’Inaf nelle varie sedi per le 100 ore di astronomia: