VENERDÌ 28, DAL TRAMONTO ALL’ALBA

Torna la notte bianca dei ricercatori

Per l’edizione 2012, sono ben 24 le città italiane che si accingono a ospitare la fortunata iniziativa europea. L’INAF sarà presente a Padova, Palermo, Roma, Torino e Napoli con giochi, mostre, osservazioni del cielo stellato e incontri scientifici.

28.09.2012

Una simulazione dell'aspetto che avrà il modello in scala reale, che sarà montato a Padova nel cortile del Castello Carrarese, dello specchio per telescopio più grande del mondo

Scienza da prima pagina a Palermo, un’esposizione astronomica a Roma, l’osservazione guidata del cielo stellato a Torino. E a Padova, tutti a costruire lo specchio più grande del mondo. Sono alcune delle iniziative in cartellone per la Notte dei Ricercatori 2012. Giunta alla settima edizione, la kermesse europea nata per far incontrare ricercatori e cittadini si presenta quest’anno più ricca che mai.

Tante le iniziative in Italia, ospitate in ben 24 città, a coprire ogni possibile ambito della ricerca scientifica. Denominatore comune, il giorno dell’appuntamento. Anzi, la notte: quella di venerdì 28, dal tramonto all’alba. A prendere parte agli incontri e alle attività con il pubblico, anche le astronome e gli astronomi dell’INAF. Ecco, città per città, le principali proposte a carattere astronomico.

A Torino l’Osservatorio astrofisico dell’INAF sarà presente in Piazza Castello, a partire dalle 17.00, per illustrare le sue attività. Visite notturne sono programmate all’Osservatorio di Pino Torinese. Non mancheranno i telescopi da cui osservare il Sole, la Luna e il cielo stellato. L’Osservatorio astrofisico aprirà le porte ai visitatori con visite guidate in serata. Qui il programma sul web.

A Padova, la Specola INAF e il Dipartimento Galileo Galilei presentano l’astronomia padovana da toccare, guardare, ascoltare e, perché no, anche annusare. Dalle 16.00 alle 24.00, presso l’INAF Osservatorio Astronomico di Padova. Qui il programma completo delle iniziative, e qui la pagina Facebook con tutte le informazioni per seguire passo passo e partecipare alla costruzione dello specchio più grande del mondo.

Vai alla mappa interattiva delle iniziative INAF

Doppio cartellone a Roma. L’Osservatorio astronomico INAF di Monteporzio Catone e l’ASI-ASDC (Agenzia Spaziale Italiana – Asi Science Data Center), metteranno ancora una volta a disposizione del pubblico tutti i loro strumenti di conoscenza nel campo dell’astronomia e dello spazio da un punto di vista storico, scientifico e tecnologico. Qui il programma. E sempre nei pressi di Roma, presso le Scuderie Aldobrandini di Frascati, l’Istituto di astrofisica e planetologia spaziali dell’INAF partecipa alle attività per il pubblico con una mostra dal titolo “Il Sistema Solare, ieri, oggi e domani”. La mostra, allestita per il congresso dell’Unione astrofili italiani, sarà aperta al pubblico dal 28 al 30 settembre in orari verificabili dal sito web. Sempre nei ditorni di Frascati sarà possibile visitare l’Area della Ricerca di Tor Vergata, dove gli Istituti del CNR e lo IAPS dell’INAF organizzano conferenze, esperimenti e un baby lab dedicato ai piu piccoli.

A Palermo, l’Osservatorio astronomico INAF aderisce all’Evento Light 2012 organizzato per l’occasione dal CNR all’Orto Botanico. Tema dell’evento sarà “Science on Breaking News”, cioè “La Scienza in prima pagina“. L’Osservatorio astronomico, in particolare, affronterà l’argomento delle nuove terre oltre il sistema solare. Si parlerà dunque della ricerca di pianeti abitabili e della vita nello spazio, attraverso le spiegazioni dell’astronomo Antonio Maggio. Grazie al supporto dell’Associazione Specula Panormitana e dei volontari di Servizio Civile Nazionale in servizio presso l’Osservatorio, sarà inoltre data ai partecipanti la possibilità di effettuare osservazioni notturne al telescopio e al binocolo astronomico e di cimentarsi in giochi e simulazioni on-line sulla ricerca e caratterizzazione di pianeti abitabili. Qui il programma.

L’evento Light 2012 ha poi una componente romana, curata dal Planetario di Roma. In collegamento video dall’Osservatorio Astronomico di Bologna – stazione di Loiano, Antonio De Blasi, Alessia Garofalo, Roberto di Luca e Roberto Gualandi commenteranno in diretta le osservazioni di alcune stelle variabili della costellazione del Cigno, seguiti da altri collegamenti tra cui quello con Amedeo Balbi dell’Università di Tor Vergata sulla materia oscura e del Presidente dell’INFN Fernando Ferroni sul bosone di Higgs. Qui il programma.

Infine, a Napoli, l’INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte e l’INGV-Osservatorio Vesuviano incontrano la cittadinanza con un programma di visite, conferenze ed esperimenti che iniziano alle ore 17.00 e terminano alle ore 23:00. Segnaliamo in particolare, alle ore 20.30, una conferenza a due voci su “Dis-Astri terrestri e celesti“, di Marcello Martini e Massimo Della Valle, direttori rispettivamente dell’Osservatorio Vesuviano e dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte. Qui la locandina con tutte le informazioni.