CENTRI APERTI AL PUBBLICO IN TUTTA ITALIA

La ricerca apre i battenti

Giunta alla sua quinta edizione il 24 settembre si è svolta la notte della ricerca, manifestazione europea che coinvolge 31 paesi e oltre 260 città del vecchio continente. Molteplici le iniziative organizzate dai vari istituti e osservatori dell'INAF, da Catania a Torino, passando ovviamente per Roma e Bologna.

L’obiettivo è quello di avvicinare il pubblico, di qualsiasi ordine d’età, al mondo della scienza e della ricerca. E’ nata con questo scopo la notte europea della ricerca, giunta alla sua quinta edizione. E’ quanto avverrà in 31 Paesi europei ieri, 24 settembre, nella Notte Europea dei Ricercatori, l’appuntamento promosso dalla Commissione europea in collaborazione con i maggiori istituti di ricerca, organizzato contemporaneamente in oltre 260 città in Italia e in Europa.

Con spettacoli, esperimenti, visite guidate nei laboratori in compagnia dei ricercatori, la notte della ricerca è un’occasione per fare luce sul mondo della scienza e sul ruolo che essa ricopre nella vita di tutti i giorni. In Italia sono previste iniziative nel Lazio, Emilia Romagna, Genova, Piemonte, Venezia, Bolzano, Trieste.

Anche l’INAF sarà impegnato in questa giornata dedicata alla ricerca con varie iniziative, da Palermo a Torino, passando per Roma e Bologna. Per conoscere i programmi nel dettaglio è sufficiente andare sull’home page di media inaf e cliccare sulla regione desiderata sull’immagina dell’Italia in basso a destra.

I programmi di Frascati, Trieste , Bologna, Torino e Palermo

Il programma di Catania

Ma per conoscere anche le iniziative di altri enti e istituzioni è possibile informarsi al sito www.nottedeiricercatori.it.

Aggiornamento: ora puoi vedere il servizio video preparato dall’Inaf sull’edizione 2010: