ANNO INTERNAZIONALE DELLA LUCE

Tanta astrofisica al 101° Congresso SIF

Fra pochi giorni la Società Italiana di Fisica inaugurerà il 101° congresso nazionale. A Roma arriveranno oltre 600 fisici italiani. Cinque giorni interamente dedicati alla fisica per coprire tutti i settori e le applicazioni

Dal 21.09.2015 al 25.09.2015

unnamedAnche quest’anno torna l’appuntamento con il Congresso Nazionale della Società Italiana di Fisica (SIF), giunto ormai alla 101esima edizione. Dal 21 al 25 settembre, astrofisici e fisici da tutta Italia (oltre 600 i partecipanti) si riuniranno a Roma per presentare i nuovi traguardi e le eccezionali sfide della fisica moderna. Come sempre cinque giorni dedicati alla fisica per coprire tutti i settori e le applicazioni. Il Congresso Nazionale è organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Fisica, Sapienza Università di Roma, con la sezione di Roma1 dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e con il Comitato Organizzatore Locale dell’evento.

La giornata inaugurale prevede la cerimonia di premiazione, con l’attribuzione del Premio Enrico Fermi 2015 a Toshiki Tajima e Diederik Wiersma “per i loro contributi innovativi e di grande impatto nello studio dei fenomeni di interazione della luce con materia e particelle”. A seguire, il Congresso si aprirà con la relazione di fisica subnucleare di Fabiola Gianotti, prossimo Direttore Generale del CERN di Ginevra, con la relazione: “Physics opportunities at present and future high-energy colliders” nella quale saranno illustrati gli straordinari interrogativi aperti dalle ultime scoperte conseguite grazie al Large Hadron Collider del CERN e le affascinanti opzioni per le future macchine acceleratrici dedicate alla fisica delle particelle ad altissime energie (includendo macchine elettrone-positrone, protone-protone e muone-muone), con le moltissime sfide tecnologiche e potenzialità scientifiche dei diversi approcci. Sarà poi la volta dell’astrofisica, con la relazione di Antonella Nota, Associate Director presso ESA/Space Telescope Science Institute.: “The past, the present and the future of the Hubble Space Telescope”, che, nell’anno in cui si celebrano i venticinque anni in orbita dello Hubble Space Telescope, ne passerà in rassegna i più rilevanti risultati scientifici e ne illustrerà le prospettive future. Hubble è lo strumento astronomico in assoluto più ricco di risultati, che con le sue osservazioni ha profondamente rivoluzionato il modo in cui gli scienziati e la società guardano all’Universo.

I tradizionali lavori del Congresso prenderanno poi il via nel pomeriggio del 21 settembre alle ore 15.00, con 7 sezioni in parallelo distribuite nelle aule del Dipartimento di Fisica, Sapienza Università di Roma (SEZIONE 1 Fisica nucleare e subnucleare, SEZIONE 2 Fisica della materia, SEZIONE 3 Astrofisica (presiede Patrizia Caraveo, direttrice dell’Istituto di Fisica Cosmica dell’INAF di Milano), SEZIONE 4 Geofisica, fisica dell’ambiente, SEZIONE 5 Biofisica e fisica medica, SEZIONE 6 Fisica applicata, acceleratori e beni culturali e SEZIONE 7 Didattica e storia della fisica) per un totale di circa 620 presentazioni (relazioni plenarie e parallele su invito, e comunicazioni) nell’arco di 5 giorni, a coprire tutti i settori della fisica e delle sue applicazioni.

Al Congresso che mercoledì 23 settembre celebrerà l’Anno Internazionale della Luce e delle Tecnologie basate sulla Luce (IYL 2015), dedicandogli un’intera giornata, registra la partecipazione di numerosi ricercatori dell’INAF, tra cui il presidente Giovanni Bignami, il vicepresidente Monica Tosi (Oa Bologna), Giuseppina Micela (Oa Palermo), Roberto Ragazzoni (Oa Padova), Fabrizio Capaccioni (IAPS Roma), Maria Cristina De Sanctis (IAPS Roma), John Robert Brucato (Oa Arcetri), Enzo Brocato (Oa Roma), Isabella Pagano (Oa Catania), Giampaolo Vettolani (ORA), Nichi D’amico (Oa Cagliari), Pat Romano (IASF Palermo), Pietro Ubertini (IAPS Roma), Giampiero Tagliaferri (Oa Brera), Marco Tavani (IAPS Roma), Luigi Piro (IAPS Roma) e Giovanni Pareschi (Oa Brera).

Per celebrare i 100 anni dalla scoperta delle Relatività Generale, la SIF organizza per il grande pubblico, la sera del 21 settembre alle 20.00, nell’Aula Amaldi del Dipartimento di Fisica, Sapienza Università di Roma, la Conferenza Serale di Carlo Rovelli dal titolo: “La più bella delle teorie: la Relatività Generale”.

Nella giornata di venerdì 25 settembre la SIF organizza, per la prima volta, una speciale Sezione Giovani. Questa Sezione “trasversale”, che copre quindi tutti i settori della fisica, è dedicata agli studenti di fisica ed è organizzata da loro stessi con il supporto della SIF.

Per saperne di più:

Scarica QUI il programma