UN COMPITO “ASTRONOMICO” PER BAMBINE E BAMBINI

Quando Venere incontra le Pleiadi

Venerdì 3 e sabato 4 aprile il pianeta Venere si troverà allineato con l’ammasso stellare delle Pleiadi. L’Inaf di Bologna invita i più piccoli a osservare il fenomeno celeste a occhio nudo e descriverlo con un disegno o un racconto. Tutte le opere inviate verranno pubblicate sui canali social dell’Osservatorio. Se poi il gioco vi appassiona, fino al 27 aprile sarà possibile inviare disegni a tema astronomico anche al concorso nazionale “Osserva il cielo e disegna le tue emozioni”

     01/04/2020

Dal 03.04.2020 al 04.04.2020

La zona del cielo nella quale cercare Venere e le Pleiadi

Non è un invito a uscire dalla propria abitazione, ma lo è ad affacciarsi dal proprio balcone o dalla propria finestra di casa – purché diano verso ovest, esattamente nella direzione in cui tramonta il Sole. Con il cielo non ancora buio, si potrà individuare poco sopra l’orizzonte un puntino luminoso, che diventerà sempre più visibile con l’avanzare dell’oscurità. Quel puntino non è una stella ma un pianeta. È Venere. Nonostante quella porzione di cielo sia in questo periodo piena di stelle brillanti e ben visibili a occhio nudo, come Aldebaran nel Toro o Betelgeuse e Rigel in Orione, la luminosità di Venere sarà particolarmente intesa da non poter essere confusa con quella delle stelle. In realtà Venere è ben visibile nel cielo crepuscolare già dalla metà di dicembre e lo sarà ancora fino alla metà di maggio. Ma allora cosa contraddistingue questa serata dalle altre?

«Tra venerdì 3 e sabato 4 aprile», spiega Sandro Bardelli, astronomo dell’Inaf – Osservatorio di astrofisica e scienza dello spazio di Bologna, «a causa del moto apparente del pianeta tra le stelle, esso si troverà allineato con le Pleiadi, un ammasso stellare nella costellazione del Toro. Normalmente le Pleiadi non sono facili da trovare per un occhio non esperto, ma la presenza del pianeta ci servirà come puntatore per individuarle, questa volta, con facilità».

Nonostante nella mitologia Venere sia associato a una delle maggiori dee dell’antica Roma, la dea dell’eros e della bellezza, in realtà è un pianeta che presenta un paesaggio infernale. «È proprio così», conferma Bardelli. «Suolo arido, atmosfera corrosiva con nudi di acido solforico, temperature oltre i 400 °C e pressione superficiale 90 volte superiore a quella terrestre».

«Per quanto riguarda invece le Pleiadi», conclude il ricercatore, «nella mitologia greca sono sette sorelle, figlie di Atlante, il titano che con le sue spalle sorregge l’intera volta celeste. In realtà si tratta di un gruppo di giovani stelle, ancora parzialmente avvolte dai residui della nube di polveri e gas in cui si sono formate circa 100 milioni di anni fa».

Ma c’è un motivo in più per seguire la congiunzione fra Venere e le Pleiadi di venerdì prossimo: l’osservatorio bolognese invita gli studenti e gli insegnanti – delle primarie e secondarie di primo grado – a osservare il fenomeno, cercare di individuare l’ammasso di stelle e contare quante più stelle possibili vi si riescono a vedere. Scopo dell’osservazione è fare un disegno – realistico o di fantasia – del pianeta insieme alle Pleiadi, o inventare una storia per spiegare il motivo per cui la dea Venere abbia deciso di visitare le Pleiadi. Chi si sente più artista farà un disegno, chi più letterato inventerà una storia, chi artista e letterato potrà anche realizzare entrambi i lavori.

Gli elaborati che giungeranno all’indirizzo divulgazione.oas@inaf.it verranno condivisi sulla pagina Facebook dell’Osservatorio di astrofisica e scienza dello spazio dell‘Inaf di Bologna e su Edu INAF, il portale dedicato alla didattica dell’Istituto nazionale di astrofisica.

Ma non è tutto. Se pensate che i disegni possano essere venuti particolarmente bene, potrete proporli anche al concorso a premi Osserva il cielo e disegna le tue emozioni indetto dall’Inaf e gestito dalle sedi di Catania e Napoli, con scadenza il 27 aprile.

Da Bologna le condizioni meteo fanno ben sperare. Quindi iniziamo a procurarci carta, matita e colori e a verificare di avere balconi o finestre verso ovest!

Per tutte le informazionsi su come partecipare ai due concorsi:

Guarda il video di presentazione di “Quando Venere incontra le Pleiadi”: