LE INIZIATIVE PER L'ECLISSI DEL 15 GIUGNO

Sotto la stessa Luna

Una galleria di foto e disegni per condividere l’eclissi di Luna del 15 giugno. Divisa per regioni, è la proposta di Media INAF a tutte e tutti gli appassionati del cielo. E tante sono le iniziative in programma in tutt’Italia per trascorrere in compagnia la magica notte della Luna rossa.

15.06.2011

Eclissi di Luna rossa (disegno di Giulia Aragno, 2007)

Romantica, innocua, democratica. L’eclissi di Luna, rispetto all’eclissi di Sole, è un fenomeno soft, ma non per questo meno suggestivo, anzi: avviene di notte, non presenta alcun pericolo per la vista e non ci sono posti privilegiati per osservarla: purché ci si trovi sul lato giusto del globo, chiunque può assistere allo show, nuvole permettendo. E quella in programma per il prossimo 15 giugno, un’eclissi di Luna totale visibile dall’Italia a partire dal tramonto (il massimo oscuramento sarà raggiunto alle 22:12), sembra avere tutte le carte in regola per regalarci uno spettacolo indimenticabile.

Uno spettacolo che Media INAF invita tutte e tutti gli appassionati, di qualsiasi età e provenienza, a condividere. Come? Caricando nella galleria creata per l’occasione, Sotto la stessa Luna, disegni e fotografie della vostra serata in compagnia d’una Luna più timida che mai. Immagini con le varie fasi dell’eclissi, dunque, ma non solo. Anche amici e parenti che si godono insieme a voi la sera d’inizio estate. O il gatto sul terrazzo che guarda il cielo perplesso, il bagno di mezzanotte con la Luna rossa, la nonna al telescopio, la tangenziale con la sua scia di luci.

Il caricamento sarà possibile a partire da qualche ora prima dell’inizio del fenomeno. Per facilitare la ricerca, la galleria sarà divisa per regioni, tutte però rigorosamente sotto la stessa Luna, come recita il titolo dell’iniziativa, in omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Ed è previsto anche uno spazio per chi si troverà all’estero. Una volta che le avrete caricate, potrete poi condividere le immagini della vostra eclissi anche su Facebook. E chissà che non accada come nel 2007, quando le foto raccolte dall’INAF dell’eclissi di Luna del 3 marzo, dopo oltre 800mila clic sul web, sono finite pure in TV.

Un’esperienza da condividere, dunque, ma anzitutto da vivere. E se volete viverla in compagnia di altri appassionati, magari con la guida di qualche esperto che possa aiutarvi ad apprezzarne anche gli aspetti scientifici e le curiosità storiche, le iniziate in calendario sono tantissime in tutt’Italia. L’elenco completo è disponibile, località per località, nella pagina Astroiniziative curata dall’Unione Astrofili Italiani. Per quanto riguarda le serate organizzate dall’INAF, potete già segnarvi questi appuntamenti:

  • All’Osservatorio Astronomico di Teramo, dalle 21:30 alle 24:00, “Quando Spunta la Luna a Collurania”: sarà possibile osservare il fenomeno ed altri corpi celesti con l’ausilio dei telescopi dell’Osservatorio. All’interno del Parco di Collurania verranno inoltre proiettati video immersivi  e presentazioni scientifiche multimediali. I ricercatori dell’Osservatorio saranno lieti di incontrare i visitatori e rispondere alle loro domande.
  • All’Osservatorio Astronomico di Capodimonte (NA), manifestazione speciale in compagnia di Giovanni Bignami, con osservazioni dell’eclissi e di Saturno
  • All’Osservatorio Astronomico di Torino, “La Luna in Rosso”, una serata in collaborazione con INFINI.TO – Museo dello spazio e Planetario digitale con osservazione dell’evento ad occhio nudo e attraverso i telescopi. In caso di brutto tempo sarà possibile assistere a un “The best of per immagini, parole e suoni sulla Luna” in Planetario.
  • Santa Flavia (PA), presso Villa Filangeri, “La notte della luna rossa” in compagnia dell’Osservatorio Astronomico di Palermo.
  • A San Marino di Bentivoglio (BO), presso Villa Smeraldi, Osservazione dell’eclissi totale di luna in compagnia dell’Osservatorio astronomico di Bologna.

Altre iniziative verranno aggiunte nei prossimi giorni.