LA MISSIONE MARS 2020 VERSO LA CONFIGURAZIONE FINALE

Impacchettando Perseverance

Il rover Nasa sarà il prossimo vicolo a sei ruote sul Pianeta rosso. La finestra di lancio è fra circa 70 giorni - va dal 17 luglio al 5 agosto 2020 – e l’arrivo è previsto per il 18 febbraio 2021. I vari moduli della missione sono stati assemblati, nonostante molti ingegneri e addetti stiano lavorando da casa vista la diffusione negli Stati Uniti della pandemia da nuovo coronavirus

     08/05/2020
Social buttons need cookies

Il modulo di discesa sul rover Perseverance al Kennedy Space Center in Florida. Crediti: Nasa/Jpl-Caltech

Fervono i lavori, in Florida, per ultimare la configurazione di lancio del rover Perseverance, che partirà – destinazione Marte – fra 70 giorni a bordo del razzo United Launch Alliance Atlas V. Dallo scorso aprile, il team di ingegneri del Kennedy Space Center ha iniziato la fase che in gergo viene chiamata vehicle stacking: una procedura iper dettagliata con la quale ogni singolo componente della missione viene impacchettato, montato, imbullonato per il lancio. Insomma, nulla è lasciato al caso.

Il primo passo è stato quello di posizionare lo stadio di discesa sopra il rover. Il momento clou si avrà con il touch down sulla superficie di Marte, all’interno del cratere Jezero, quando – a 20 metri di altezza dalla superficie – i tre bulloni che uniscono il modulo di discesa e il rover saranno rilasciati tramite piccole cariche esplosive, così da permettere la manovra definita “a gru”: il rover verrà calato per 7,6 metri con dei cavi in nylon, che saranno tagliati solo quando verrà toccato il terreno marziano.

Il guscio protettivo posto sul rover Perseverance della Nasa. Crediti: Nasa/Jpl-Caltech

A fine aprile, rover e modulo di discesa (con motore a razzi) sono stati collegati al guscio protettivo a forma di cono in cui è stato alloggiato un paracadute. Questo strato posteriore e lo scudo termico proteggono il rover e la modulo di discesa durante il violento ingresso atmosferico.

Nonostante i forti disagi causati negli Stati Uniti dalla diffusione del coronavirus, la finestra di lancio è ancora programmata dal 17 luglio al 5 agosto 2020 e l’arrivo è previsto il 18 febbraio 2021. Il rover della missione Nasa Mars 2020 cercherà segni della vita microbica nel passato di Marte, studierà il clima e la geologia del nostro vicino di casa, raccoglierà campioni da riportare sulla Terra.