PROPOSTE TARGATE INAF PER STUDENTI E INSEGNANTI

Lontani ma vicini in compagnia dell’astrofisica

L’Istituto nazionale di astrofisica contribuisce alle tante iniziative virtuali per diffondere la cultura, in questi giorni d’isolamento forzato, con due proposte. La prima è un appuntamento live sul canale Instagram di Media Inaf, ogni sera alle 19, con Elisa Nichelli e tanti ospiti. La seconda, una collaborazione tra Ansa ed Edu.Inaf dedicata a studenti e insegnanti, partirà da lunedì prossimo

     13/03/2020
Social buttons need cookies

Crediti: Todd Trapani/Pexels

Di fronte a una diffusione accelerata di Covid-19, ormai da quasi due settimane in Italia sono state sospese tutte le attività didattiche, costringendo scuole e università a restare chiuse. Educatori e insegnanti di ogni regione hanno fatto rete e condiviso migliaia di soluzioni per consentire agli studenti di continuare a imparare a distanza – con forme di apprendimento in remoto – dimostrando una straordinaria capacità di adattamento in un momento critico per il nostro Paese.

Insegnare e apprendere stando a casa non è certamente facile. Senza un’aula fisica, come si può essere sicuri che gli studenti vengano coinvolti dalle spiegazioni e progrediscano correttamente? Sono molti gli enti e le istituzioni che cercano ogni giorno di offrire il proprio contributo per rendere questo processo il più agevole possibile, raccogliendo e condividendo abbondante materiale didattico.

Anche l’Istituto nazionale di astrofisica prova a fare la sua parte. Da ieri, sul canale Instagram di Media Inaf, è partito un nuovo format in diretta che ogni giorno, a partire dalle 19 e per circa un’ora, intratterrà i followers più curiosi con ospiti speciali come Adrian Fartade, fondatore della community Link4Universe, Amedeo Balbi, professore all’Università di Tor Vergata, Ettore Perozzi, dell’Agenzia spaziale italiana, Federico Nati, ricercatore all’Università di Milano Bicocca, e molti altri che verranno svelati nei prossimi giorni.

Interventi, curiosità e approfondimenti dal mondo dell’astrofisica e non solo. «Commenteremo le notizie del giorno, vi suggeriremo letture o attività interessanti», dice Elisa Nichelli, ideatrice dell’iniziativa e conduttrice delle live, «ci racconteremo come stiamo passando questo periodo di isolamento forzato e ci terremo un po’ compagnia. Venite a trovarci e fate le vostre domande, vi aspettiamo!».

Il portale Scienza&Tecnica dell’Ansa

Da lunedì prossimo, 16 marzo, inizierà ad andare online anche un’altra interessante proposta, ricca di contenuti validi e utili per i curricula scolastici: si chiama “Scuola Online” e sarà curata da Enrica Battifoglia dell’Ansa, in collaborazione, per i temi di astrofisica, con la testata per la didattica Edu.Inaf. A giorni alterni, sul sito dell’Ansa verranno condivisi materiali, lezioni e video-pillole con contributi dalla rubrica “L’astronomo risponde” di Edu.Inaf, dedicata a tutte e tutti i curiosi in cerca di risposte sui fenomeni dell’universo. Tutti i materiali condivisi dal sito dell’Ansa verranno poi raccolti e conservati sul sito Edu Inaf e rimarrano sempre consultabili. Un palinsesto carico di attività e informazioni per diffondere la didattica e la divulgazione dello spazio e creare un luogo d’incontro – seppur virtuale – tra insegnanti, studenti e chiunque sia interessato ad apprendere e conoscere le meraviglie del cosmo.

L’astrofisica ha da sempre un ruolo importante nella nostra quotidianità e mai come in questi giorni di isolamento può diventare un potente strumento di apprendimento e evasione. «Per fortuna abbiamo la capacità di sognare e di spostarci con la mente anche oltre i confini fisici dati dai nostri limiti», dice Caterina Boccato, responsabile nazionale della didattica e divulgazione dell’Inaf. «Vi parleremo dello spazio, delle stelle e delle galassie. Vi parleremo di luoghi che non è possibile raggiungere, di processi fisici non riproducibili in laboratorio ma anche di uomini e donne che hanno superato confini che fino a 50 anni fa si pensava non fosssero superabili».

Mentre #restiamoacasa, che tu sia un’insegnante, uno studente o un semplice appassionato, ti invitiamo a unirti a noi.