CONGIUNZIONE DI FINE AGOSTO

Marte mio non ti conosco

L’allineamento Terra-Sole-Marte interrompe forzatamente le comunicazioni con sonde e rover operativi sul suolo e nell’atmosfera del Pianeta rosso. Il silenzio radio comincia mercoledì 28 agosto e verrà rispettato fino al prossimo 7 settembre

Quando Marte e il pianeta Terra si trovano ai lati opposti della nostra stella, in fase di congiunzione, il Sole può disturbare le trasmissioni radio da e verso sonde e rover sul Pianeta rosso. Crediti: Nasa / JPL-Caltech

Ti assemblano. Ti impacchettano a dovere. Ti avvitano in cima a un razzo con sotto i piedi qualche tonnellata di carburante allo stato solido. Ti sparano in cielo come un proiettile. Ti abbandonano nello spazio per mesi di crociera con dubbia destinazione. Atterri (o ammarti, fate voi) sano e salvo per miracolo su un pianeta inesplorato e inospitale. E per cosa poi? Scorrazzare a destra e manca per un qualche cratere pieno di polvere e sassi.

Dura la vita, se sei un rover marziano.

Per fortuna, anche alle sonde spaziali e ai robot esploratori spetta una meritata vacanza. Per fortuna, ogni due anni terrestri Marte e la Terra sono in perfetta opposizione e, per qualche settimana, il Sole disturba le trasmissioni radio, regalando un po’ di pace a chi è di stanza sul Pianeta rosso.

Una pausa obbligata per la ricerca scientifica.

Durante il silenzio radio il rover Nasa Curiosity eviterà di andare a spasso senza autista, mentre il lander InSight sospenderà le operazioni con il braccio robotico. Alle sonde in orbita (Odissey, Maven, ecc.) tocca smaltire qualche semplice compito estivo, da bravi scolari, ma le camere a bordo resteranno spente per tutto il periodo.

Una volta terminata la congiunzione, sonde e rover riprenderanno le trasmissioni con la Terra. Nel giro di una settimana tutte le operazioni dovrebbero essere ripristinate e i dati raccolti durante il silenzio radio, scaricati. 

Quando Marte e il pianeta Terra si trovano ai lati opposti della nostra stella, in fase di congiunzione, il Sole può disturbare le trasmissioni radio da e verso sonde e rover operativi sul suolo e nell’atmosfera del Pianeta rosso.

Il Sole espelle gas caldo e ionizzato dalla sua corona: plasma che si estende nello spazio intorno alla stella. Durante l’allineamento di Terra, Sole e Marte, il gas espulso può interferire con i segnali radio che i ricercatori inviano e ricevono quotidianamente da sonde in orbita attorno al Pianeta rosso e rover in funzione sul suolo marziano, corrompendo le informazioni destinate alla tecnologia con cui da remoto esploriamo i mondi lontani.

Meglio sospendere le comunicazioni per un po’ di tempo. Il silenzio radio comincia domani, mercoledì il 28 agosto, e verrà rispettato fino al prossimo 7 settembre.