UN INCONTRO SUL PERIODO DAL 1960 AL 1990

Trent’anni d’astronomia sotto le Due Torri

Martedì 15 maggio, all’Accademia delle scienze di Bologna, si parlerà dello ”Sviluppo dell'astronomia a Bologna dal 1960 al 1990”. «L’incontro», dice Bruno Marano (Unibo), «ricostruirà le vicende che furono agli inizi della attuale ampia attività di ricerca di Università e Inaf».

15.05.2018, ore 14:30

Foto di gruppo (1960) alla Croce del Nord. Da sinistra: G. Setti, G. Sinigaglia, G. Righini, G. Puppi, G. Mannino, M. Ceccarelli e A. Braccesi. Fonte: locandina del convegno

Nel pomeriggio di martedì 15 maggio, dalle 14:30 alle 18:30, è in programma a Bologna, nella Sala Ulisse dell’Accademia delle scienze (via Zamboni 31), un incontro dedicato a ripercorrere “Lo sviluppo dell’Astronomia a Bologna dal 1960 al 1990″.

«L’astronomia ebbe a Bologna, negli anni ’60, un forte sviluppo, voluto dall’allora direttore del Dipartimento di fisica, Giampiero Puppi», ricorda Bruno Marano, dell’Università di Bologna. «La radioastronomia, la fisica dello spazio, entrambe agli albori, e l’astronomia ottica videro nascere a Bologna importanti imprese. La fisica stellare e la cosmologia si rinnovarono profondamente. L’incontro ricostruirà le vicende che furono agli inizi della attuale ampia attività di ricerca di Università e Istituto nazionale di astrofisica in Bologna».

Dopo i saluti dello stesso Marano, il programma della giornata prevede interventi degli astrofisici Giancarlo Setti, Filippo Frontera, Roberto e Carla Fanti, Giovanni Zamorani, Flavio Fusi Pecci e Alvio Renzini.

Cliccare qui per scaricare la locandina »