ALLA SCOPERTA DI MARTE

La “valle nascosta” fotografata da Curiosity

Il rover della NASA si prepara alla quarta perforazione della missione Mars Science Laboratory. Questa volta l'obiettivo scelto è il Bonanza King, una formazione rocciosa nella Hidden Valley, dove il rover era già stato qualche tempo fa

Immagine scattata il 14 agosto 2014 dalla Hazard Avoidance Camera (Hazcam) montata su Curiosity. Crediti: NASA/JPL-Caltech

Immagine scattata il 14 agosto 2014 dalla Hazard Avoidance Camera (Hazcam) montata su Curiosity. Crediti: NASA/JPL-Caltech

Starete sicuramente pensando, ecco l’ennesima immagine proveniente da Marte che non ha nulla di nuovo. È vero, è una nuova foto della superficie marziana scattata dal rover della NASA Curiosity, ma l’immagine questa volta è speciale perché ci mostra quello che potrebbe essere  il quarto punto di perforazione della missione Mars Science Laboratory.

Si tratta del “Bonanza King”, una formazione rocciosa nei pressi della Hidden Valley che si vede sullo sfondo della foto e che potrebbe far registrare un primato: nessuna precedente missione ha raccolto dei campioni dall’interno di rocce su Marte. Finora, infatti, i materiali estratti provenivano da zone arenarie della superficie del Pianeta Rosso.

L’immagine è molto recente: è stata scattata, infatti, lo scorso 14 agosto (719esimo giorno marziano – sol) dalla Hazard Avoidance Camera (Hazcam) montata su Curiosity. Nell’immagine si può vedere che la più grande delle singole rocce piatte in primo piano misura alcuni centimetri di diametro.

Il rover era già passato per la Hidden Valley, ma aveva avuto dei problemi all’aderenza alle ruote vista l’eccessiva presenza di sabbia sul suolo. Per questo motivo i tecnici avevano cambiato rotta, inviando Curiosity in una zona più a nord, il Zabriskie plateau. Adesso la squadra ha deciso che il punto giusto per la quarta perforazione è proprio la Hidden Valley. L’operazione partirà a giorni.

Nella mappa si vede la Hidden Valley. Crediti: NASA/JPL-Caltech/Univ. of Arizona

Nella mappa si vede la Hidden Valley. Crediti: NASA/JPL-Caltech/Univ. of Arizona