L'HA RIPRESA CURIOSITY

Eclissi di Sole su Marte

Il rover della Nasa ha catturato le immagini più nitide in assoluto di un'eclissi solare vista dal Pianeta Rosso, causata dal satellite Phobos. E' avvenuta attorno a mezzogiorno, permettendo al rover di trovarsi in posizione favorevole e di poter scattare tre ottime foto a distanza di tre secondi l’una dall’altra.

Questa serie di tre immagini scattate ogni tre secondi da Curiosity, il rover della NASA, mostra la più grande delle due lune di Marte, Phobos, che transita davanti al sole il 17 agosto 2013. CREDIT: NASA/JPL-Caltech/Malin Space Science Systems/Texas A&M University.

Questa serie di tre immagini scattate ogni tre secondi da Curiosity, il rover della NASA, mostra la più grande delle due lune di Marte, Phobos, che transita davanti al sole il 17 agosto 2013. CREDIT: NASA/JPL-Caltech/Malin Space Science Systems/Texas A&M University.

Il rover della Nasa su Marte oltre a cercare segni di vita sul pianeta rosso, ci regala anche immagini spettacolari, ma comunque utili agli scienziati. Qualche giorno fa Curiosity ha ripreso Phobos, la più grande delle due piccole lune di Marte, mentre transitava davanti al Sole, creando una quasi totale eclissi il 17 Agosto.

“Questo evento si è verificato quasi a mezzogiorno nel punto dove si trovava Curiosity, cosa che ha messo Phobos nel punto più vicino al rover facendolo apparire più grande di quanto sarebbe apparso in altri momenti della giornata,” ha detto Mark Lemmon della Texas A & M University, co-investigatore della MastCam di Curiosity.

Phobos non copre completamente il Sole visto dalla superficie del pianeta rosso, quindi l’evento del 17 agosto è stata un’eclisse anulare, come quella che ha entusiasmato gli osservatori del cielo qui sulla Terra dall’Australia alle Hawaii nel maggio di quest’anno.

“Le osservazioni di Phobos e Deimos di Curiosity e di Opportunity, dovrebbero aiutare i ricercatori a perfezionare la loro conoscenza delle orbite delle due lune “, ha detto Lemmon.

Questo è di gran lunga l’immagine più dettagliata mai presa prima di un transito lunare marziano, ed è particolarmente utile perché è anulare “, ha detto Lemmon.” Si è verificato ancora più vicino al centro del Sole di quanto previsto”. Curiosity intanto procede la sua marcia verso il Monte Sharp.