APPUNTAMENTI DEL VENERDI' A MONTE PORZIO CATONE

Serate all’Osservatorio

Riprende il tradizionale appuntamento del venerdì sera con gli appassionati di astronomia presso l'Osservatorio di Roma dell'INAF. Si comincia il 19 ottobre con una serata dedicata ai cataclismi cosmici.

Riprendono le Serate all’Osservatorio, il tradizionale appuntamento del venerdì sera con gli appassionati di Astronomia presso la sede di Monte Porzio Catone dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Roma.

Si comincia il 19 ottobre con una serata dedicata ai grandi cataclismi cosmici. Due ricercatori dell’Osservatorio, Silvia Piranomonte e Marco Limongi, sveleranno la fisica che si cela dietro ai fenomeni energetici più potenti che si possono verificare nell’universo e le conseguenze di questi fenomeni tanto destabilizzanti per lo spazio circostante.

La formula delle serate quest’anno è stata rivoluzionata dopo oltre dieci anni di programmazione. Alla tradizionale osservazione del cielo con i telescopi didattici dell’OAR si affianca un ricco programma che partendo dalla storia dell’Osservatorio di Roma giunge alle più affascinanti tematiche dell’Astronomia moderna.

I visitatori vengono accolti nell’ampio atrio dell’Osservatorio dove possono ammirare l’Astronomia e non solo: immagini e filmati astronomici fanno da cornice a una serie di telescopi che hanno segnato la storia dell’Osservatorio di Roma. E tutti si miscelano in un connubio storico scientifico con i preziosi suppellettili rivenuti in una villa romana, di età imperiale, scoperta nel 2000 all’interno del parco dell’Osservatorio e ritenuta appartenere a Matidia Augusta, suocera dell’imperatore Adriano. Come se l’antica padrona di casa rendesse omaggio ai nuovi visitatori che in un balzo millenario possono visitare la sala dedicata ad Athanasius Kircher dove sono gelosamente conservate le Tavole Sciateriche risalenti al 1600. E di seguito entrare nello studio ottocentesco di padre Angelo Secchi, illustre astronomo del Collegio Romano. A fianco dei mobili originali appartenuti al famoso astronomo fanno bella vista di se il telescopio e la strumentazione con la quale Secchi ha sancito di fatto la nascita della spettroscopia moderna.

Dopo un viaggio nella storia gli ospiti vengono accolti nella Sala Gratton dove gli astronomi dell’OAR e ospiti d’eccezione presentano i temi di maggior interesse dell’Astronomia moderna: i misteri dell’Universo, la sfida tecnologica nella corsa allo spazio, la ricerca delle condizioni per la vita oltre la Terra, i cataclismi cosmici e tanto ancora.

Con la nuova programmazione un posto di primo piano avrà il pubblico dei più piccoli con le attività AstroKids Night. Un venerdì al mese saranno i bambini (tra i 5 e i 10 anni) ad essere i protagonisti della serata. Didattica, gioco e sperimentazione saranno gli strumenti per introdurre i più giovani nel mondo dell’Astronomia.

Ma come ogni serata astronomica che si rispetti, l’incontro a Monte Porzio si conclude con l’osservazione del cielo realizzata con il nuovo telescopio MPT e i telescopi del Gruppo DivA, il gruppo di divulgazione dell’INAF-OAR.

Per informazioni
web: webdiva2.oa-roma.inaf.it
e-mail: diva@oa-roma.inaf.it
Facebook: INAFOAR
Locandina