L'IMMAGINE DALLA SONDA MESSENGER

Il primo scatto a Mercurio

La sonda Messenger, la prima in orbita intorno al primo pianeta del nostro sistema solare, ha trasmesso le prime immagini di Mercurio. Una prima assoluta a 35 anni dalla sonda Mariner 10.

È una prima assoluta l’immagine del pianeta Mercurio che la NASA ha reso pubblica proveniente dalla sonda Messenger. La sonda americana è infatti la prima sonda ad essere stata immessa nell’orbita del pianeta più vicino al sole del nostro sistema solare. In un impegno di studio che la vedrà impegnata per vari anni. E nel 2014 a farle compagnia la sonda dell’Agenzia Spaziale Europea, Bepi Colompo, che vede una forte partecipazione italiana.

Nell’immagine il cratere a raggi dominante è chiamato Debussy mentre più buio ad ovest di Debussy il cratere a raggi denominato Matapei. La parte inferiore di questa immagine è posta vicino al polo sud di Mercurio.

Dopo oltre sei anni di viaggio la sonda Messenger ha iniziato a svolgere il proprio lavoro, anche se tutta la prima fase sarà utilizzata per mettere a punto e verificare l’efficienza dei sette strumenti che vi sono a bordo.

Era dai tempi della sonda Mariner 10, ben 35 anni or sono, che Mercurio, anche se di sfuggita, non era “visitato” da una sonda spaziale. Nei prossimi tre giorni oltre 1000 immagini saranno trasmesse dalla sonda a Terra per fornire alla comunità internazionale degli scienziati dati utili ad una maggiore conoscenza di questo pianeta. La NASA ha dato appuntamento a stasera, alle 20 ora italiana, alla stampa internazionale per una conferenza ad illustrare questa prima fase di operatività della sonda Messenger.

Come ebbe a dirci Gabriele Cremonese dell’INAF – OA di Brera, Mercurio “È il pianeta più vicino al Sole, ed è importante conoscere la sua struttura interna per comprendere meglio le fasi iniziali dell’evoluzione del Sistema Solare”.