SERATE SOTTO LE STELLE E NON SOLO

Un’estate con gli occhi al cielo – le iniziative INAF per il pubblico

Osservazioni del cielo, visite guidate, conferenze, concerti. Sono davvero tante e per tutti i gusti le iniziative rivolte al pubblico organizzate dalle strutture dell'INAF per la stagione estiva.

Dal 10.07.2010 al 16.09.2010

Siamo nella stagione più bella per trascorrere serate all’aria aperta. Approfittatene per godere della vista del cielo stellato, partecipando a una conferenza o osservazioni al telescopio, guidati dagli astronomi.

Gli Osservatori dell’Istituto Nazionale di Astrofisica hanno organizzato anche quest’anno numerose attività per il pubblico durante la stagione estiva. Vediamo quali.

All’Osservatorio di Teramo tutti i martedì di luglio e il primo martedì di settembre (il 7) gli scienziati di Collurania incontrano il pubblico in occasione di serate osservative, nelle quali i più interessanti oggetti del cielo, osservati con i telescopi dell’Osservatorio,  saranno descritti e commentati. La partecipazione è gratuita, ma è limitata a 50 posti per serata. Necessaria la prenotazione, telefonando al numero 0861.439711 dal Lunedì al Venerdì, dalle 09:00 alle 14:00. Per ulteriori informazioni :http://www.oa-teramo.inaf.it/ .

La sede osservativa di Asiago dell’Osservatorio Astronomico di Padova organizza tutti i giorni, dal martedì al venerdì  fino al 9 settembre e il primo sabato del mese, il ciclo di incontri-conferenze “Da Asiago alle Stelle”, presso la Sala Multimediale al Pennar. All’interno di una delle cupole storiche dell’Osservatorio, di giorno in giorno viene proposto un diverso argomento di astronomia (martedì “Comete e stelle cadenti”, mercoledì “Dove vanno le stelle di giorno?” dedicato ai bambini, giovedì “Viaggio nel Cosmo” e “Le costellazioni”, venerdì “Sole e stelle”, sabato argomenti vari) cui segue l’osservazione guidata del cielo. Per le prenotazioni: Informazioni e Accoglienza Turistica Altopiano di Asiago, tel. 0424 462221, iat.asiago@provincia.vicenza.it. Altre informazioni a  http://www.pd.astro.it/visitaasiago/eventi.htm.

Sempre ad Asiago, per chi vuole sentirsi “astronomo per una notte”, tutti i mercoledì di luglio ed agosto alle 21 è possibile affiancare astronomi professionisti durante la loro attività con il telescopi Copernico da 1,82 metri di diametro e Schmidt di Cima Ekar, per capire come si svolge una notte osservativa da parte di coloro che hanno fatto dell’astrofisica il proprio lavoro. E per chi la sera non può, tutti i martedì di luglio ed agosto alle 10:30 si può visitare il telescopio Copernico accompagnati dallo staff tecnico della stazione osservativa di Cima Ekar.  Anche per queste attività le prenotazioni sono obbligatorie: Informazioni e Accoglienza Turistica Altopiano di Asiago, tel. 0424 462221, iat.asiago@provincia.vicenza.it. Altre informazioni a  http://www.pd.astro.it/visitaasiago/eventi.htm.

E il 21 agosto, all’interno delle varie manifestazioni organizzate dal Comune di Asiago, a partire dalle 21 e 30, prenderà il via “La notte Nera”: L’Osservatorio Astronomico di Padova realizzerà all’interno del Palazzo del Turismo Millepini un collegamento in diretta con il telescopio Copernico e Schmidt di Cima Ekar che invieranno, tempo permettendo, delle immagini e dei dati raccolti in tempo reale. Contemporaneamente sarà visitabile la mostra “Cosmogonie” . Altre informazioni sull’evento a: http://www.asiago.to/news.php?idEvento=1019&lang=IT.

In occasione dei Notturni d’arte 2010, dedicati quest’anno alla Padova carrarese, l’Osservatorio Astronomico di Padova offre al pubblico, il 3 agosto, una inedita visita guidata, durante la quale sarà possibile ammirare gli ambienti della Specola che ancora conservano le tracce della presenza Carrarese e le stanze dell’adiacente Casa dell’Astronomo, normalmente utilizzate per l’attività di ricerca dell’istituto, nelle quali sono stati di recente restaurati gli affreschi trecenteschi. Le visite, per gruppi di massimo 25 persone, inizieranno dalle 19.30 con partenza ogni mezz’ora . È necessario acquistare in anticipo il biglietto (dal costo di 5 euro) presso l’Oratorio di San Michele nei seguenti orari: dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00, sabato e domenica dalle 16.00 alle 19.00. Clicca qui per saperne di più.

Per chi nel periodo estivo rimarrà nella Capitale o vi arriverà per le ferie, l’Osservatorio Astronomico di Roma manterrà aperte per visite guidate la Torre Solare presso la Sede Centrale INAF a Monte Mario e il telescopio MPT installato a Monte Porzio Catone. Nella Torre Solare i visitatori hanno la possibilità di eseguire una vera osservazione visuale ad alta risoluzione della nostra stella. Grazie alla proiezione del disco solare di circa 30 cm di diametro è possibile ammirare i più fini dettagli della superficie della stella e un banco ottico costruito appositamente per fini didattici consente di ammirare lo spettro della luce emessa dal Sole. Le visite al telescopio MPT invece si articolano in due momenti. Inizialmente i partecipanti sono coinvolti in un incontro con gli astronomi per affrontare insieme le più suggestive tematiche dell’astronomia moderna. La serata prevede poi le osservazioni al telescopio. Grazie al nuovo strumento, un rifrattore apocromatico da 200 mm, sarà possibile ammirare la Luna, i pianeti del sistema solare e numerosi oggetti galattici ed extragalattici. Una occasione unica quindi per ammirare alcuni tra i più affascinanti corpi celesti.  Per informazioni e prenotazioni: http://diva.mporzio.astro.it/webdiva/index_ITA.html

Bologna ha sempre avuto un rapporto continuo e constante con l’astronomia: da Copernico e Cassini all’Osservatorio Astronomico di Bologna dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e al Dipartimento di Astronomia dell’Università di Bologna, erede dell’antica Specola del conte Marsili. In questo contesto di ricerca si inserisce una costante e ampia attività di divulgazione, che anche per l’estate 2010 vede tante iniziative per il pubblico. Si parte con BOSKY,  organizzato dall’Osservatorio Astronomico di Bologna, in collaborazione con il Dipartimento di Astronomia dell’Università di Bologna e con l’Associazione SOFOS per la divulgazione delle scienze. Cinque appuntamenti in tre luoghi distinti della città sono stati pensati per avvicinare il pubblico alle meraviglie del cielo. Inormazioni su www.bo.astro.it/universo/outreach/.

“Col favore del buio” è un’iniziativa che presenta un calendario di eventi per tutti gli appassionati del cielo, grandi e piccoli: visite alle strutture osservative del territorio (telescopi, radiotelescopi, musei e planetari), serate di osservazione della volta celeste con strumenti “da campo” e raggi laser, conferenze, corsi e spettacoli. Un programma ricco e variegato, realizzato grazie all’appassionato coinvolgimento degli enti di ricerca, delle strutture osservative e museali, dei Comuni e dei gruppi astrofili tanto attivi nel territorio della Provincia di Bologna. Il calendario completo degli incontri è su:  http://www.colfavoredelbuio.it/

Per chi vuole imparare a riconoscere le costellazioni conoscere tante informazioni e curiosità non solo scientifiche su di esse, sono stati organizzati alcuni incontri pubblici dal titolo “Il laser tra le stelle”. Stando adagiati sul prato mentre il laser si muove indicando la posizione di stelle, pianeti ed altri oggetti celesti, della stella Polare e dei quattro punti cardinali, si osserva il firmamento seguendo le spiegazioni degli astronomi. Inoltre, le osservazioni a occhio nudo sono accompagnate dalla proiezione di spettacolari immagini su maxischermo.

Ecco il calendario dettagliato degli incontri in programma:

–  giovedì 8 luglio,  ore 22:00, Giardini Margherita – Bologna, nell’ambito di Bologna Estate

–  venerdì 30 luglio, ore 22:00, Parco Talvera – Bolzano, in collaborazione con Arci Bolzano

–  giovedì 5 agosto,  ore 22:00, Parco Ca’ Bura – Bologna, nell’ambito di Bologna Estate

–  sabato 7 agosto,  ore 21:00, Campo sportivo di Loiano (Bologna) nell’ambito di Col favore del buio

La partecipazione è libera.

Tutti i mercoledì di luglio poi, alle 21 con replica alle 22, nel cortile de “Il Casalone”, via S. Donato 149 – Bologna, un planetario digitale mobile è aperto a tutti per rispondere alle domande e alle curiosità sui misteri del cielo, nell’ambito della manifestazione Bologna Estate. Anche qui l’ingresso è gratuito, ma è necessaria la prenotazione sul sito  http://www.sofosdivulgazionedellescienze.it/.

Anche all’Osservatorio Astronomico INAF di Capodimonte, a Napoli, sono previste visite guidate il 13 luglio prossimo dalle 10 alle 13 con conferenza al Planetario, Museo degli Strumenti Astronomico e osservazioni del Sole. L’ingresso è gratuito e su prenotazione obbligatoria, scrivendo una mail a mtfulco@na.astro.it.  E per chiudere l’estate in bellezza, sempre a Napoli, il 16 settembre prossimo si svolgerà “A Capodimonte tra Luna e Musica”, una suggestiva serata di musica classica seguita da osservazioni ai telescopi. L’ingresso è libero e senza prenotazione. Per chi vuole saperne di più: http://www.oacn.inaf.it/oacweb/oacweb_eventi/eventi/lunaemusica_10/

All’Osservatorio Astrofisico di Catania sono in programma visite pubbliche in corrispondenza del primo quarto di luna nei mesi di luglio, agosto e settembre. E per gli appassionati delle “stelle cadenti”, appuntamento da non perdere con l’osservazione delle Perseidi dal 10 al 13 agosto. Il calendario delle iniziative è disponibile a: http://www.oact.inaf.it/visite/. Per informazioni è possibile inviare una e-mail a divulgazione@oact.inaf.it oppure telefonare al numero 095 7332312.