LA MAPPA VIRTUALE PRESENTATA AL CONGRESSO EPSC 2022

Passeggiando con Perseverance su Marte

Una nuova esperienza web interattiva, sviluppata dai ricercatori della Freie Universität di Berlino, permette di rivivere le esplorazioni marziane del rover Nasa Perseverance all'interno del cratere Jezero. La mappa, accessibile tramite browser, contiene immagini raccolte da diverse sonde in orbita attorno a Marte, informazioni geologiche e panorami tridimensionali del cratere e dell'area circostante

     23/09/2022
Social buttons need cookies

La mappa del cratere Jezero, con il percorso del rover Perseverance e alcuni dei punti di visualizzazione cliccabili, identificati da simboli a forma di goccia. Crediti: HiRise/Ctx/Hrsc

Se gli splendidi panorami marziani inviati regolarmente dal rover Perseverance della Nasa, che dal febbraio 2021 si aggira all’interno del cratere Jezero in cerca di tracce di vita passata sul Pianeta rosso, continuano a stuzzicare la vostra curiosità, ecco una nuova esperienza web interattiva per esplorare i luoghi visitati dalla sonda, comodamente dalla vostra scrivania o dal vostro divano. Accessibile tramite un normale browser, questa nuova mappa di Jezero combina immagini raccolte da diversi satelliti che osservano Marte dalle loro orbite, oltre a dati altimetrici che descrivono il terreno e panorami 3D, sia simulati che reali, del cratere e di tutta l’area circostante.

«La mappa è lo strumento perfetto per pianificare una futura visita su Marte, con un’interfaccia interattiva in cui è possibile scegliere tra diversi set di dati di base disponibili», commenta Sebastian Walter della Freie Universität Berlin, che l’ha presentata al Congresso europeo di scienze planetarie Epsc 2022, in corso questa settimana a Granada, Spagna.

Questo nuovo strumento interattivo permette di visualizzare sullo schermo del proprio computer, tablet o device una riproduzione tridimensionale dell’area di Marte esplorata da Perseverance: si possono ingrandire e rimpicciolire le varie immagini per ammirare il paesaggio dalle scale più grandi fino a dettagli grandi appena un centimetro, e ci si può spostare rapidamente tra le diverse scene. Per chi ha a disposizione una configurazione di realtà virtuale, c’è anche un’esperienza completamente immersiva, con tanto di suoni in prossimità del rover.

«Inizialmente avevamo creato la mappa di Jezero come applicazione divulgativa per integrare lo strumento Hrsc Mapserver, che supporta gli scienziati nell’esplorazione della superficie marziana», aggiunge Walter. «Ma poiché il rover invia sempre più dati, tra cui immagini ad alta risoluzione e persino registrazioni audio, si è rivelato essere uno strumento perfetto per la visualizzazione immersiva di quei dati in un contesto scientifico».

Panorama virtuale dalla cima del delta occidentale nel cratere Jezero. Crediti: HiRise/Ctx/Hrsc

La mappa si basa sul portale dati dello strumento High Resolution Stereo Camera (Hrsc) della missione Esa Mars Express, che fornisce strumenti per visualizzare e condividere online grandi quantità di immagini di Marte e dati del terreno. Inoltre, contiene dati raccolti dagli strumenti Context Camera (Ctx) e High Resolution Imaging Science Experiment (HiRise) sulla sonda Nasa Mars Reconnaissance Orbiter (Mro). Alcuni dei panorami a 360 gradi sono stati realizzati sinteticamente a partire da osservazioni orbitali, mentre altri sono panorami reali messi insieme combinando tantissime immagini individuali scattate dalla fotocamera Mastcam-Z di Perseverance; i suoni sono stati registrati dallo strumento SuperCam a bordo del rover.

Per saperne di più: