MANO NELLA MANO A PIÙ DI 100 MILIONI DI ANNI LUCE

Il connubio di due galassie a spirale

Il telescopio spaziale Hubble ha fotografato una coppia di galassie interagenti nota con il nome di Arp 91. Si tratta di due galassie a spirale tenute insieme dalla reciproca attrazione gravitazionale, a oltre 100 milioni di anni luce dalla Terra nella Costellazione del Serpente

     05/10/2021
Social buttons need cookies

La coppia di galassie interagenti Arp 91. Crediti: Esa/Hubble

Catturata dal telescopio spaziale Hubble, l’immagine Esa della settimana mostra due galassie interagenti, così intrecciate da essere identificate con un unico nome: Arp 91. Il sistema si trova a oltre 100 milioni di anni luce dalla Terra nella Costellazione del Serpente ed è composto da Ngc 5953, la galassia in basso che nella foto sembra un cerchio luminoso, e Ngc 5954, la galassia ovoidale in alto a destra. Entrambe sono galassie a spirale, ma le loro forme appaiono così diverse perché sono orientate diversamente rispetto alla Terra.

Arp 91 è un esempio particolarmente evidente di interazione galattica: sembra che Ngc 5953 stia tirando a sé la galassia di sopra per uno dei bracci. L’interazione è dovuta all’influenza della reciproca attrazione gravitazionale e costituisce un aspetto significativo dell’evoluzione galattica.

Oggi la maggior parte degli astronomi crede che le collisioni tra galassie a spirale portino alla formazione di un altro tipo di galassia, noto con il nome di galassia ellittica. Tuttavia, il destino di Arp 91 resterà per noi un mistero, poiché queste fusioni galattiche, immensamente energetiche e massicce, avvengono su scale temporali così vaste – si parla di centinaia di milioni di anni – che, in confronto, il nostro tempo sulla Terra è risibile.