L’IMMAGINE DI DECAM, UNA FOTOCAMERA A GRANDE CAMPO DA 570 MEGAPIXEL

Attrazione fatale: trainate nella bocca della Fornace

La Dark Energy Camera del telescopio da quattro metri Víctor M. Blanco, in Cile, ha scattato quest’immagine di galassie in caduta verso il cuore dell’ammasso della Fornace. Una di esse, la galassia irregolare Ngc 1427A, sta precipitando a circa 2,2 milioni di chilometri all’ora, e le interazioni gravitazionali con le altre galassie finiranno per lacerarla completamente

     27/09/2021
Social buttons need cookies

L’ammasso della Fornace – che, come suggerisce il nome, si trova principalmente nella costellazione della Fornace – è un ammasso di galassie relativamente vicino, a soli 60 milioni di anni luce dalla Terra. Ciò fa sì che occupi una porzione significativa del cielo notturno, estendendosi su un’area circa cento volte più grande di quella coperta dalla Luna piena. Con oltre 600 galassie che ne fanno parte, la Fornace è il secondo ammasso di galassie più popolato fra quelli che si trovano entro 100 milioni di anni luce dalla nostra galassia (al primo posto c’è l’ammasso della Vergine, molto più grande).

L’ammasso della Fornace visto dal telescopio da 4 metri Víctor M. Blanco. Crediti: Ctio/NoirLab/Doe/Nsf/Aura

Il centro dell’immagine dell’ammasso, che vedete qui sopra, è dominato da due galassie ellittiche: le due grandi macchie di luce diffusa dal nucleo luminoso. Galassie di questo tipo contengono di solito stelle molto più vecchie di quelle presenti nelle galassie a spirale, e tendono a trovarsi in ammassi di galassie – come, appunto, quello della Fornace. Queste due galassie ellittiche – Ngc 1399 e Ngc 1404 – sono fra le più brillanti dell’ammasso della Fornace. La forza di gravità le sta facendo avvicinare inesorabilmente l’una all’altra, e nell’interazione Ngc 1404 – in questa immagine è quella più in basso – sta perdendo tutto il suo gas.

La macchia luminosa e frastagliata in basso a sinistra è invece la galassia irregolare Ngc 1427A: un piccolo raggruppamento di stelle simile alla Grande Nube di Magellano. Analogamente a Ngc 1404, anche Ngc 1427A sta precipitando verso il cuore dell’ammasso, viaggiando a circa 2,2 milioni di chilometri all’ora. Una corsa forsennata verso la distruzione: le interazioni gravitazionali con le altre galassie finiranno infatti per lacerare completamente Ngc 1427A.

Quest’immagine è stata acquisita da una fra le fotocamere astronomiche a grande campo più potenti al mondo: DeCam, la Dark Energy Camera da 570 megapixel installata sul telescopio da 4 metri Víctor M. Blanco, al Cerro Tololo, in Cile. Impiegata dal 2013 al 2019 per la Dark Energy Survey, da due anni è invece utilizzata per una vasta gamma d’osservazioni. Tra i suoi numerosi risultati, la DeCam ha aiutato gli astronomi a scoprire quasi trecento galassie nane prima sconosciute nell’ammasso della Fornace.

Guarda il servizio video su MediaInaf Tv: