ECCO COME APPARE MARTE AGLI OCCHI DI INSIGHT

Alba e tramonto sul Pianeta rosso

Il lander Insight della Nasa ha catturato nuove immagini dell'alba e del tramonto marziano, prese il 24 e il 25 aprile 2019. Le fotografie sono state scattate dalla Instrument Deployment Camera, posta sul suo braccio robotico, e dalla Instrument Context Camera, posizionata sotto il ponte del lander

Ultimamente Marte non sembra più così lontano, pur restando un altro mondo non facilmente raggiungibile. Grazie ai rover della Nasa, che ci hanno accompagnato in giro per il pianeta rosso, e al lander InSight, che ci sta ora regalando nuove emozioni con la sua stazione meteo sempre accessibile, le immagini del paesaggio marziano con nuvole che scorrono veloci all’orizzonte e nuove albe e tramonti che ci portano più lontani dal Sole.

Il lander InSight della Nasa ha utilizzato la sua Instrument Deployment Camera (Idc) posta sul braccio robotico della navicella per catturare l’immagine di questa alba su Marte, il 24 aprile 2019, corrispondente al 145esimo giorno (o sol) marziano della missione. Questa immagine è stata scattata verso le 5:30 (ora locale di Marte). Credit: Nasa/Jpl-Caltech

Sono state pubblicate in questi giorni, sul sito della Nasa, le foto riportate qui sopra e qui sotto, scattate dal lander utilizzando la fotocamera Instrument Deployment Camera (Idc), posta sul suo braccio robotico: l’alba e il tramonto su Marte del 24 e 25 aprile 2019, corrispondente al 145esimo giorno (o sol) marziano della missione. Nell’ora locale di Marte, le fotografie sono state fatte intorno alle 5:30 e poi di nuovo verso le 6:30 del pomeriggio. Una telecamera sotto il ponte del lander ha anche catturato nuvole che si muovevano sul cielo marziano, al tramonto.

Stessa immagine di prima, alla quale è stata applicata una correzione cromatica. Sebbene sia più semplice vedere alcuni dettagli nella versione grezza, la versione corretta mostra in modo più accurato l’immagine come la vedrebbe l’occhio umano. Credit: Nasa/Jpl-Caltech

Queste immagini sono disponibili sia come versioni raw (grezze), sia con correzioni cromatiche. Sebbene sia più semplice vedere alcuni dettagli nelle versioni raw, quelle con i colori corretti mostrano le immagini come l’occhio umano le vedrebbe. Il Sole, molto più lontano da Marte rispetto a quanto lo sia dalla Terra, appare in cielo più piccolo di come lo vediamo noi dal nostro pianeta, circa due terzi.

InSight ha usato la sua Instrument Context Camera (Icc) posizionata sotto il ponte del lander, per fotografare questo  tramonto. Questa immagine è stata scattata il 25 aprile 2019 attorno alle 6:30 del pomeriggio. Marte ora locale. Crediti: Nasa / Jpl-Caltech

In realtà questa è la seconda volta che InSight cattura questi eventi che si ripetono quotidianamente: la fotocamera ha fatto simili scatti anche il 2 e il 10 marzo. «È una tradizione per le missioni su Marte catturare albe e tramonti», ha detto Justin Maki, co-investigator del team scientifico di InSight e responsabile dell’imaging al Jet Propulsion Laboratory della Nasa, a Pasadena, in California.

InSight ha usato la sua Instrument Context Camera (Icc) posizionata sotto il ponte del lander per fotografare queste nuvole in movimento, al tramonto. Questa serie di immagini è stata scattata il 25 aprile 2019 a partire dalle 6:30 del pomeriggio. Marte ora locale. Crediti: Nasa / Jpl-Caltech

La prima missione che ci ha regalato immagini del genere è stata il Viking 1, che catturò un tramonto il 21 agosto 1976 mentre il Viking 2 ha catturato un’alba il 14 giugno 1978. Da allora, sia le albe che i tramonti sono stati registrati anche dai rover Spirit, Opportunity e Curiosity.