INTERREGIONALI DELLE OLIMPIADI DI ASTRONOMIA

San Valentino con la testa fra le stelle

Prende oggi il via la gara interregionale della XVII edizione delle Olimpiadi italiane di astronomia, che vede la partecipazione di 875 studenti, provenienti da tutte le regioni. Gli 80 ammessi alla finale nazionale si confronteranno a Matera il prossimo aprile

Dal 14.02.2019 al 15.02.2019

Crediti: Giulia Iafrate / Inaf

14 febbraio, giorno di San Valentino, festa degli innamorati. In tanti oggi sono in vena di romanticismo e hanno la testa tra le nuvole. Alcuni ragazzi invece ce l’hanno tra le stelle, per davvero.

Prende infatti il via oggi la gara interregionale della XVII edizione delle Olimpiadi italiane di astronomia, che vede la partecipazione di 875 studenti, provenienti da tutte le regioni e selezionati tra gli 8390 ragazzi iscritti (per un totale di 235 scuole e registrando un record di partecipazione) che hanno superato la preselezione del 4 dicembre scorso.

La gara si svolgerà in due giornate: giovedì 14 febbraio per gli Junior 1 (frequentanti il terzo anno delle scuole secondarie di primo grado), e venerdì 15 febbraio per gli Junior 2 (classe 2004 e 2005, scuole secondarie di secondo grado) e i Senior (classe 2002 e 2003).

In entrambi i giorni, la gara avrà inizio contemporaneamente in tutte sedi alle ore 14:30 e avrà una durata di due ore e mezza. Le sedi interregionali sono 10 – Bologna, Cagliari, Catania, Milano, Napoli, Reggio Calabria, Roma, Teramo, Torino e Trieste – e ognuna dispone di una propria giuria olimpica locale. Di fatto, per limitare gli spostamenti degli studenti e degli insegnanti accompagnatori, le città in cui si svolgerà la gara sono 16: sono infatti aggiunte le sedi distaccate di Aosta, Bari, Genova, Macerata, Matera e Palermo.

Se nella fase di preselezione, agli studenti è stato richiesto di compilare un questionario con domande di astrofisica a risposta multipla, oggi i ragazzi dovranno “giocare” con equazioni, calcoli e leggi della fisica per risolvere problemi di astronomia, astrofisica, cosmologia e fisica moderna.

Ancora buona la distribuzione per genere, con le ragazze che contribuiscono al totale per circa il 40 per cento. È comunque auspicabile, per le prossime edizioni, una partecipazione studentesca più paritaria.

Le giurie interregionali e il Comitato organizzatore nazionale designeranno, entro il 12 marzo 2019, gli 80 ammessi (20 per la categoria Junior 1, 30 per la categoria Junior 2 e 30 per la categoria Senior) alla finale nazionale, che si svolgerà a Matera dal 15 al 17 aprile 2019. E allora, buone Olimpiadi a tutti gli studenti, docenti e alle Giurie.

Per saperne di più:

Le Olimpiadi Italiane di Astronomia sono promosse dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione-MIUR e organizzate dalla Società Astronomica Italiana e dall’Istituto Nazionale di Astrofisica nell’ambito del protocollo di intesa MIUR-SAIt e sotto l’egida del Comitato di Coordinamento delle Olimpiadi Internazionali di Astronomia (International Astronomy Olympiad of the Euro-Asian Astronomical Society). L’elenco degli studenti vincitori delle Olimpiadi Nazionali di Astronomia è inserito nell’Albo Nazionale delle Eccellenze