ESASKY, L'INTERFACCIA PER ESPLORARE L'UNIVERSO

L’intero universo in un click

È online ormai da un paio d'anni ESASky, l’atlante dell’universo dell’Agenzia Spaziale Europea, visitabile dal proprio browser. Con pochi click è possibile osservare ogni angolo mai scrutato da un telescopio del nostro universo ad ogni lunghezza d’onda

Una schermata di EsaSky che mostra parte della volta celeste con tutti i dati che avreste sempre cercato. Crediti: Esa

Volete visitare l’universo ma siete troppo pigri per diventare astronauti? O forse vi interessa saperne di più su un particolare oggetto astronomico ma temete di perdervi nel ginepraio delle pubblicazioni scientifiche? La soluzione si chiama EsaSky.

Dalle onde radio ai raggi gamma, passando ovviamente per la luce visibile, ogni aspetto del cielo stellato viene mostrato in questo atlante celeste via web sviluppato dall’Esa. Usando i dati di diversi satelliti Esa, Nasa e Jaxa, sono stati raccolte più di mezzo milione di immagini, oltre a 300mila spettri e una cifra superiore al miliardo di sorgenti catalogate, tutte visualizzabili a schermo.

Un tool per esperti e non. Permette infatti di esplorare liberamente il cielo oppure di fare confronti e analisi di stelle, galassie e altri corpi celesti. Un po’ come un Google Maps del cosmo: si può esplorare zoomando nella zona interessata, facendo confronti fra le differenti lunghezze d’onda e osservando nel dettaglio le sue caratteristiche.

«Gli utenti possono evidenziare sul cielo tutti gli oggetti astronomici che sono citati in pubblicazioni scientifiche», spiega Deborah Baines, astronomy archive science lead presso l’Esac, il centro per l’astronomia dell’Agenzia spaziale europea che ha sviluppato il software. «Cliccando su un’icona dedicata, è possibile aprire una lista delle pubblicazioni disponibili per ciascun oggetto, collegandoli direttamente al Nasa Astrophysics Data System. Questo è un modo utile di cercare e mettere visivamente in relazione pubblicazioni scientifiche con le fonti astronomiche».

Guarda il servizio video di MediaInaf TV in occasione del lancio di EsaSky: