ANCHE CON LA NUOVA APP DI MEDIA INAF

Twitta le tue #stellecadenti

L'hashtag lo conoscete già: è #stellecadenti. L'invito alle lettrici e ai lettori di Media INAF con profilo Twitter è quello di condividere le foto scattate, da soli o con amici, sotto a stelle cadenti e "superluna". È possibile partecipare all'iniziativa, fino al 13 agosto, anche con la nuova App dell'INAF: per ora solo per gli Ipad, ma a breve anche su Iphone e Android

Dal 10.08.2014 al 15.08.2014

stellecadentiL’hashtag lo conoscete già. È stelle cadenti (#stellecadenti). Lo abbiamo già usato lo scorso anno chiamando, con successo, i lettori di Media INAF possessori di un profilo twitter, a condividere le foto scattate, da soli o con amici, nella notte di San Lorenzo e successive, mentre si scruta il cielo per cogliere una stella cadente.

Anche quest’anno Media INAF dedica una pagina che raccoglierà in tempo reale, fino al 13 agosto, tutti i tweet con hashtag #stellecadenti. Se attivato il servizio di geolocalizzazione, il tweet verrà automaticamente inserito nella mappa che abbiamo predisposto (vedi immagine qui a fianco).

Mappa interattiva e “zoommabile”, così da permettervi di scoprire e conoscere i vostri “vicini di desideri” (cliccando sui segnaposti gialli con la stellina al centro). I tweet geolocalizzati sono già parecchie decine (aggiornamento dell’11 agosto), e provengono anche da oltre confine. Il più a nord, per ora, è quello di @ntomasse e arriva dal CERN, il più a ovest l’ha twittato @cristinasaporit da Formentera, mentre uno solo è l’avamposto a est e a sud: quello di @CinMastronardo dall’isola di Rodi. La palma di più ritwittato spetta invece a questo di @RaiNews:

Sotto le stelle con la nuova App INAF per iPad

È possibile partecipare all’iniziativa #stellecadenti anche con la nuova App dell’INAF. Per ora scaricabile solo dall’Apple Store e solo per gli Ipad, ma nel giro di qualche settimana sarà disponibile sia per Iphone che per Android.

Questa app è un modo per tenere collegati gli appassionati di astronomia e astrofisica, ma anche i ricercatori che svolgono la loro attività in questo settore, a tutto quello che accade nel mondo dell’astrofisica, da terra o dallo spazio, in Italia e all’estero.app media inaf

Grazie a questa app, oltre a leggere le notizie e vedere i video pubblicati da Media INAF ed essere informati sugli eventi rivolti al pubblico organizzati dall’INAF o ai quali l’INAF prende parte, è possibile navigare fra le notizie riguardanti i singoli progetti da terra e dallo spazio. Per i progetti dallo spazio nei quali INAF è direttamente coinvolto, è anche possibile seguire in tempo reale la posizione dei satelliti astronomici in orbita attorno alla Terra. Per i progetti da terra, invece, si possono visualizzare le immagini in tempo reale provenienti dalle webcam dei telescopi e la loro collocazione geografica.

L’Istituto Nazionale di Astrofisica è il principale ente di ricerca italiano per lo studio dell’universo. I suoi obiettivi sono promuovere, realizzare e coordinare, anche nell’ambito di programmi dell’Unione Europea e di organismi internazionali, attività di ricerca nei campi dell’astronomia e dell’astrofisica, sia in collaborazione con le università che con altri soggetti pubblici e privati, nazionali, internazionali ed esteri. Progettare e sviluppare tecnologie innovative e strumentazione d’avanguardia per lo studio e l’esplorazione del cosmo. Favorire la diffusione della cultura scientifica grazie a progetti di didattica e divulgazione dell’astronomia che si rivolgono alla scuola e alla società. Questo è il mandato dell’INAF, a cui questa app fa riferimento.