DAL SISTEMA SOLARE AI CONFINI DELL'UNIVERSO

SAIt: al via il 58° congresso

Il congresso nazionale della Società Astronomica Italiana si terrà dal 13 al 16 maggio. In programma numerose conferenze e dibattiti su diverse tematiche e la consegna di tre importanti premi alla ricerca e alla comunicazione

immagine_notizia_05_03_14Dal 13 al 16 maggio 2014 si tiene a Milano, presso lo storico Palazzo Cusani, il 58° congresso nazionale della Società Astronomica Italiana (SAIt). L’argomento di quest’anno sarà: Strutture cosmiche, dal Sistema Solare ai confini dell’Universo. Nel corso dei tre giorni si affronteranno diverse tematiche: dal Sistema Solare agli esopianeti, la formazione ed evoluzione delle strutture dell’Universo, i grandi telescopi da Terra e le missioni per l’esplorazione dello spazio, lo stato dell’arte e le prospettive dell’astronomia delle alte energie, i programmi di ricerca, valutazione e programmazione, la divulgazione della cultura astronomica nel nostro Paese.

Co-organizzatore del congresso, la cui apertura è prevista per martedì 13 alle 14.00, l’Istituto Nazionale di Astrofisica. Il 15 maggio si terrà la cerimonia di consegna dei premi banditi da INAF in collaborazione con la SAIt e dedicati alla comunicazione scientifica e ricerca.

Il primo, intitolato a Vittorio Castellani, di tremila euro, è rivolto a quanti singolarmente abbiano ottenuto importanti meriti nell’ambito della comunicazione scientifica dell’astronomia in Italia. Il secondo, dedicato a Lucia Padrielli e sempre del valore di tremila euro, diretto alle donne ricercatrici italiane che hanno dato lustro all’astronomia (e che hanno conseguito il diploma di dottorato dopo il 2008). Infine il terzo, Sidereus Nuncius, a ricordo dei 450 anni dalla nascita di Galileo, di ben trentamila euro, è rivolto agli studiosi italiani che, singolarmente o in gruppo (fino a tre membri), hanno onorato con la loro attività le Scienze dell’Universo.

La giornata si concluderà con il confronto, moderato dal giornalista del Corriere della Sera, Giovanni Caprara, tra Giovanni Bignami, presidente dell’INAF, e Amalia Ercoli Finzi, professore onorario presso il Politecnico di Milano.

Nel corso del congresso, al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, si svolgerà una sessione speciale per celebrare l’impegno italiano nelle missioni ESA: Rosetta, Gaia e EXO-Mars.

Per saperne di più:

  • Clicca qui per visitare il sito della SAIt
  • Clicca qui per scaricare il programma