DURANTE UN’IMMERSIONE SUBACQUEA

Incidente mortale per un ricercatore in Antartide

Luigi Michaud, ricercatore dell’Università di Messina ed esperto di batteriologia polare, è deceduto stanotte presso la Stazione italiana Mario Zucchelli a Baia Terra Nova in Antartide, mentre era impegnato in un’immersione subacquea per la raccolta di campioni biologici per studi sui batteri antartici. Il cordoglio della redazione di Media INAF.

Luigi-MichaudLuigi Michaud, ricercatore dell’Università di Messina ed esperto di batteriologia polare, è deceduto stanotte (ora italiana) presso la Stazione italiana Mario Zucchelli a Baia Terra Nova in Antartide.

Michaud, classe 1974, sposato con due figli , era impegnato in un’immersione subacquea nell’area prospiciente la Stazione per la raccolta di campioni biologici per studi sui batteri antartici. La specifica attività del ricercatore in Antartide prevedeva l’effettuazione mediante immersioni accompagnate di campionamenti di varie matrici biologiche ed abiotiche (spugne, suolo, acqua, sedimenti) in vari punti nell’area di Baia Terra Nova, seguendo uno specifico protocollo di prelievo che il ricercatore aveva valutato dover effettuare necessariamente di persona.

Luigi Michaud era giunto da pochi giorni alla Stazione Mario Zucchelli per svolgere ricerche nell’ambito di un progetto che intende sviluppare nuovi antibiotici contro i patogeni opportunisti della fibrosi cistica. Il progetto era stato selezionato nell’ambito del bando PNRA, emanato dal MIUR nel marzo 2013 e prevedeva appunto la raccolta in Antartide di materiale biologico anche nell’ambiente subacqueo.

La redazione di Media INAF esprime il suo sentito cordoglio per la gravissima perdita.