BRRISON FOTOGRAFERÀ ISON

La mongolfiera che rincorre la cometa

Anche un pallone stratosferico per studiare la ISON. Verrà lanciato il 29 settembre per la prima missione di un giorno. Raggiungerà l'altitudine di 37 chilometri sopra la Terra e, a quell'altezza, sarà largo circa 140 metri. A bordo un telescopio da 80 cm per osservazioni nell'infrarosso, nella luce visibile e nel vicino ultravioletto.

Crediti: NASA/JHUAPL

BRRISON (Balloon Rapid Response for ISON), il mega pallone stratosferico progettato per fotografare da una prospettiva unica ISON (Crediti: NASA/JHUAPL)

La famosa e tanto attesa cometa ISON è sempre più vicina e tutto il pianeta aspetta il suo passaggio. Per riuscire a scattare delle foto ad alta definizione e prive del disturbo della turbolenza prodotta dall’atmosfera, la NASA lancerà domenica 29 settembre, condizioni meteo permettendo, il suo pallone stratosferico BRISSON (Balloon Rapid Response for ISON), dotato di un telescopio da 80 cm, che salirà a 37 chilometri sopra la superficie della Terra per osservarla nell’infrarosso, ella luce visibile  e nel vicino ultravioletto.

Il volo della mongolfiera della NASA servirà anche per effettuare dei test sui dispositivi utili per lo studio ad alta quota dei pianeti . Il grande pallone ad elio, lungo 120 metri e largo 140, sarà lanciato dal Columbia Scientific Balloon Flight Facility di Fort Sumner, nel New Mexico. La prima fase della missione durerà solo un giorno. Questa è la prima volta che la NASA utilizza un pallone stratosferico per studiare una cometa.

Lo scorso 22 settembre è stato effettuato il primo test, anche se la visuale non era perfetta. Gli strumenti a bordo della “gondola” hanno funzionato alla perfezione permettendo di studiare i movimenti del telescopio. Una volta che avrà raggiunto il suo obiettivo – 37 chilometri di altitudine – il pallone si espanderà fino a raggiungere la dimensione di un campo di calcio a causa della diminuzione della pressione atmosferica .

 

Credit: NASA/APL

Crediti: NASA/APL

ISON  è stata scoperta nel settembre del 2012. BRISSON osserverà la cometa prima del suo passaggio ravvicinato al Sole, prima del possibile impatto quindi. Tutti i dati e le informazioni verranno registrati a bordo e poi analizzati dopo l’atterraggio. Il pallone osserverà anche la cometa Encke, le lune di Giove e gli asteroidi 24 Themis 130 Elektra.

Per saperne di più: 

  • Vai al sito della missione BRISSON