IL RICORDO DI PATRIZIA CARAVEO

Ci mancherà la sua opinione sempre lucida

'Difficile pensare alla astronomia, e più in generale al panorama culturale italiano, senza Margherita...'

01-00191704000007Difficile pensare alla astronomia, e più in generale al panorama culturale italiano, senza Margherita. Attivissima nella divulgazione, aveva fondato riviste astronomiche e scritto libri di grande successo. Sempre curiosa di nuove esperienze, era anche apparsa in una rappresentazione teatrale.Amatissima dal pubblico, ultimamente faceva fatica a spostarsi e doveva declinare la maggior parte degli inviti che riceveva. Per fortuna,
aveva scoperto le possibilità offerte da Skype e questo le aveva dato una sorta di ubiquità, in modo che la sua presenza, pur virtuale, continuasse ad essere tangibile. La sua opinione sempre lucida e anticonformista ci mancherà moltissimo. L’ho vista l’ultima volta, appunto in collegamentoSkype, dall’evento Open Science di Roma, dedicato al ricordo di Rita Levi Montalcini.

Margherita è stata una importante scienziata quando essere donna non era certo un vantaggio. Sempre sostenuta dalla presenza importante, ma discreta, del marito amatissimo, Margherita ha lavorato all’Osservatorio di Arcetri, a Brera e infine ha trovato le condizioni ideali a Trieste dove ha diretto, e fatto crescere, l’Osservatorio e, in generale, tutta l’astronomia italiana. La lunghissima permanenza, e l’amore, per Trieste non hanno intaccato l’accento e lo spirito toscano che non mancava mai di farsi sentire ogni volta che veniva richiesta della sua opinione. Si poteva essere certi che si sarebbe sentita una voce fuori dal coro. Epiche sono state le sue battaglie contro l’astrologia e la moda del paranormale. Sapevamo che non era in forma. Aveva rifiutato di farsi operare al cuore perché non voleva vivere da malata il tempo che le rimaneva.

Voleva godersi i suoi gatti, la compagnia del marito, degli amici e voleva continuare a leggere delle nuove scoperte nel campo dell’astronomia che sapeva fare sue in modo straordinario per poterle poi raccontare al suo sempre numeroso pubblico che la rimpiangerà moltissimo.