DESTINAZIONE MERCURIO

Bepi Colombo supera i test

Superati i test il modello Termo Strutturale (STM) realizzato da Thales Alenia Space (società italo francese Finmeccanica – Thales) è stato consegnato all'Agenzia Spaziale Europea. Il lancio della missione intitolata al matematico italiano Giuseppe Colombo è fissato per il prossimo 2015, la destinazione per il 2022

mercurioTest superati per Bepi Colombo, la missione europea che raggiungerà Mercurio, il pianeta più vicino al Sole.

Dopo oltre un anno e mezzo di verifiche in laboratorio il modello Termo Strutturale (STM) realizzato da Thales Alenia Space (società italo francese Finmeccanica – Thales) è stato consegnato all’Agenzia Spaziale Europea (ESA).

Avviato nel 2007, il programma Bepi Colombo – intitolato al matematico italiano Giuseppe Bepi  Colombo – ha l’obiettivo di esplorare Mercurio mettendo in orbita attorno al pianeta due moduli scientifici: Mercury Planetary Orbiter (MPO), sviluppato da ESA, e Mercury Magnetospheric  Orbiter (MMO), sviluppato dalla agenzia giapponese JAXA. La campagna di test sul STM si è conclusa formalmente il 18 aprile presso i laboratori ESTEC di Noordwijk, in Olanda, ed è stato consegnato a ESA.

Credit: NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Carnegie Institution of Washington

Credit: NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Carnegie Institution of Washington

Il modello è stato sottoposto a una lunga e impegnativa serie di test pensati per ricreare le intense condizioni di luce e di calore che il satellite incontrerà una volta in orbita intorno a Mercurio. Per questo è  stata completata una campagna di prove termiche articolata in 4 test distinti, seguita da una campagna completa di prove meccaniche (acustiche, sinusoidali, shock) e dalle prove di separazione tra modulo e modulo e dal lanciatore.

Le verifiche hanno inoltre dimostrato il successo anche per la Integration Readiness Review del modello di volo (PFM). Prosegue dunque il percorso di Bepi Colombo il cui lancio è previsto per il 2015, a bordo di un lanciatore Ariane, mentre il suo arrivo a destinazione è programmato nel 2022.