L'INIZIATIVA DELLO IASF DI PALERMO

I bambini astronomi di Bagheria

Serata conclusiva dell'iniziativa "A spasso nell'Universo", organizzata dallo IASF-INAF di Palermo in collaborazione con il Distretto Scolastico "A. Gramsci" di Bagheria e giunta alla sua seconda edizione Una delle tante iniziative dell'INAF per la divulgazione dell'astronomia tra i più piccoli.

Si tiene venerdì 3 giugno presso Palazzo Aragona Cutò del comune di Bagheria, dalle ore 20,00 alle ore 23,00, la cerimonia di conclusione del corso A Spasso per l’Universo. I bambini del V circolo didattico A.Gramsci sono protagonisti di una serata aperta al pubblico durante la quale racconteranno quello che hanno imparato sui pianeti del sistema solare con l’aiuto di cartelloni preparati da loro e attraverso piccoli esperimenti.

Il progetto, spiegano Teresa Mineo dello Iasf -INAF di Palermo e Paola Zarcone della Direzione Didattica V Circolo “A. Gramsci” di Bagheria, è destinato alle classi quarte A e B della Direzione Didattica V Circolo “A. Gramsci” di Bagheria, i cui alunni sono già stati introdotti allo studio dell’astronomia con un primo corso, effettuato durante lo scorso anno scolastico, durante il quale si sono affrontati concetti di base sulle caratteristiche morfologiche, sulla distanza e le dimensioni dei pianeti del Sistema Solare. Gli alunni hanno inoltre cominciato a fare esperienza di osservazione consapevole e sistematica dei fenomeni fisici attraverso l’osservazione delle fasi lunari e attraverso alcuni semplici esperimenti condotti in classe.

L’obiettivo del secondo modulo è di consolidare il possesso delle metodologie di osservazione dei fenomeni astronomici e fisici utilizzando semplici strumenti costruiti dagli stessi bambini. Questo permette loro di passare da una percezione soggettiva dei fenomeni ad una oggettiva che può essere comunicata ad altri in modo comprensibile. Inoltre verrà prestata particolare attenzione alle unità di misura da usare per le varie grandezze.

Durante lo svolgimento del modulo è stata favorita la comprensione della radiazione elettromagnetica attraverso l’osservazione della luce solare. In particolare i bambini impareranno che la luce va considerata come portatore di informazioni di vario genere, e che il suo studio sistematico è fondamentale in Astrofisica. Una corretta presentazione di questi concetti permetterà loro di comprendere che la banda ottica è solo una piccola parte dello spettro elettromagnetico che ci mostra solo una parte dei processi fisici che avvengono negli oggetti celesti.

La serata si concluderà con un’osservazione ai telescopi.