DA MARTEDÌ 26 A SABATO 30 APRILE A MILANO

C’è anche l’astrofisica alla Safety Week 2022

Debutta a Milano dal 26 al 30 aprile 2022 la settimana dedicata alla cultura della sicurezza. L’Istituto nazionale di astrofisica sarà presente per parlare di inclusione e per presentare insieme a Nvk Design il prototipo di “Saturno”, un dispositivo per la disinfezione e l’inattivazione degli agenti patogeni in ambienti chiusi nato dall’incontro tra tecnologia d’avanguardia e design sostenibile

     26/04/2022
Social buttons need cookies

Da oggi, martedì 26, a sabato 30 aprile Milano ospiterà Safety Week 2022, una settimana dedicata alla cultura della sicurezza. Si tratta di un ricco carnet di appuntamenti in cui istituzioni, politica, scuola, scienziati, sindacati, associazioni imprenditoriali, terzo settore, giovani studenti provenienti da tutta l’Europa e professionisti si confronteranno e si muoveranno con un unico obiettivo: la promozione della cultura della sicurezza per tutte e tutti dalla salvaguardia del pianeta, alla rigenerazione urbana, alla sicurezza nei luoghi di lavoro, all’accessibilità e inclusività urbana metropolitana e alla prospettiva olimpica e paralimpica di Milano- Cortina 2026.

La settimana si snoderà tra Palazzo Marino (26 aprile) e Palazzo Isimbardi (27 aprile) – rispettivamente sede del Comune di Milano e della Città Metropolitana – a cui si aggiungeranno le sedi degli altri enti organizzatori (28 aprile) e si chiuderà sabato 30 aprile a Pioltello. La salvaguardia del pianeta Terra con uno sguardo dall’universo aprirà e chiuderà gli eventi della Safety Week con interventi di esponenti di prestigio nel mondo della climatologia, dell’astrofisica, dell’astronomia, della scienza, cui si alterneranno gli interventi e le tavole rotonde con assessore e assessori del Comune di Milano, consigliere e consiglieri delegati della Città metropolitana e rappresentanti di varie realtà attive sul territorio.

Il prototipo “Saturno” nei locali dell’Inaf di Brera. Crediti: Nvk Design

Durante la prima giornata si approfondirà il confronto tra cambiamenti climatici e fenomeni pandemici, fino alla presentazione in anteprima di nuove tecnologie, soluzioni e iniziative a servizio della salute pubblica, tra cui il prototipo “Saturno”: un dispositivo per l’inattivazione di agenti patogeni attraverso l’utilizzo di lampade Uv-C e ventole, progettato per ambienti indoor, dalle scuole agli uffici pubblici e privati. Nato dalla collaborazione tra l’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf) e Nvk Design e progettato per sanificare l’aria negli ambienti chiusi, “Saturno” verrà presentato martedì 26, durante la prima sessione della Safety Week, da Natasha Calandrino Van Kleef di Nvk Design e da Andrea Bianco dell’Inaf. Sempre nel corso della mattinata, moderata da Ginevra Trinchieri dell’Inaf di Brera, è previsto anche un intervento di Giovanni Pareschi, anch’egli dell’Inaf di Brera, su “Le tecnologie per l’astrofisica a servizio della salute pubblica e del vivere in sicurezza”.

L’Inaf sarà di nuovo presente il giorno successivo, mercoledì 27, nella sessione dedicata all’inclusione, con un intervento di Stefania Varano (public outreach & education officer Inaf) su “Inaf ed equità: quando l’astrofisica si impegna a essere per tutti”.

Per saperne di più: