IL CIELO DEL MESE DI APRILE 2022

A Poppa c’è puzza di nebulosa

Perché una nebuosa planetaria ha ricevuto il non invidiabile appellativo di “Nebulosa uovo marcio”? Scopritelo nel consueto video che come ogni mese abbiamo preparato per voi, con i nostri consigli per osservarla insieme alle principali costellazioni, pianeti e fenomeni astronomici che caratterizzeranno i cieli di aprile

     01/04/2022
Social buttons need cookies

La Nebulosa Zucca, anche nota con il nome non certo accattivante di Nebulosa Uovo marcio, ripresa dal telescopio spaziale Hubble. Crediti Hubble, Esa, Nasa

In direzione della costellazione della Poppa, bassa verso sud nei cieli serali di aprile, si trova una particolare nebulosa planetaria – che testimonia l’ultima fase evolutiva di una stella simile al Sole – distante da noi circa 5mila anni luce. Per individuarla è necessario un buon telescopio, ma solo strumenti professionali possono permetterci di ammirarne i dettagli. Proprio come l’immagine qui a fianco ripresa dal telescopio spaziale Hubble, che mostra in tutta la sua spettacolarità questo oggetto celeste, con i suoi due getti di polveri e gas che costituivano l’involucro esterno della stella progenitrice in espansione nello spazio a velocità prossime a un milione di chilometri l’ora. Anche in questo caso gli astronomi hanno avuto molta fantasia nel battezzare la nebulosa, sia con l’appellativo di “zucca”, ma anche come “nebulosa uovo marcio”, per il fatto che nel materiale che la compone è stata rinvenuta una alta concentrazione di zolfo, responsabile dello sgradevole odore delle uova andate a male.

Se volete conoscere la posizione di questa nebulosa nei cieli di aprile e le principali costellazioni, pianeti e fenomeni astronomici di questo mese, non vi resta che guardare il consueto video che abbiamo preparato per voi: