IN GIURIA ANCHE ANNA WOLTER DELL’INAF DI MILANO

Scultura per Margherita Hack, vince Sissi

Annunciata questa mattina l’opera vincitrice del concorso d’idee “Una scultura per Margherita Hack”: si tratta di “Sguardo fisico” dell’artista bolognese Sissi. Una volta realizzata, la scultura in bronzo sarà installata a Milano, nel parco di Largo Richini, proprio davanti alla Statale, per essere inaugurata a giugno, in occasione del centenario della nascita della scienziata

     09/02/2022
Social buttons need cookies

L’opera destinata a celebrare a Milano la figura di Margherita Hack – astrofisica, accademica e brillante divulgatrice scientifica del ventesimo secolo – sarà una scultura in bronzo dell’artista bolognese Daniela Olivieri – in arte Sissi – raffigurante la scienziata mentre emerge da una galassia, alza le braccia simulando un telescopio e osserva le stelle.

«È un gesto che evoca il dialogo tra lo spazio dell’interiorità e il cuore del suo lavoro», ha spiegato il presidente della giuria, Vincenzo Trione, accademico e critico d’arte, «e proietta idealmente l’essere umano come una sorta di congiunzione tra lo spazio della Terra e lo spazio celeste».

Attorno alla foto di Margherita Hack, gli otto progetti in gara. Evidenziata in giallo l’opera vincitrice, “Sguardo fisico”, dell’artista bolognese Sissi

Il progetto di Sissi, intitolato Sguardo fisico, è stato selezionato dalla giuria – della quale faceva parte anche l’astronoma Anna Wolter dell’Inaf di Milano – fra gli otto in gara per il concorso di idee Una scultura per Margherita Hack. Otto bozzetti e proposte progettuali tutti al femminile, esposti dal 19 gennaio al 13 febbraio alla Casa degli Artisti di Milano in una rassegna organizzata da Fondazione Deloitte, firmati dalle artiste Chiara Camoni, Giulia Cenci, Zhanna Kadyrova, Paola Margherita, Marzia Migliora, Liliana Moro, Sissi e Silvia Vendramel.

Daniela Olivieri, in arte Sissi, durante la conferenza stampa

Nei prossimi mesi Sissi sarà in residenza a Casa degli Artisti, che le fornirà il supporto necessario alla realizzazione dell’opera. Una volta terminata, la scultura sarà installata nel parco di Largo Richini, proprio davanti alla Statale, così che migliaia di studenti possano vederla ogni giorno.

L’intenzione è inaugurarla il prossimo mese di giugno, in occasione del centenario della nascita di Margherita Hack. L’opera verrà poi donata al Comune di Milano e Fondazione Deloitte si farà carico della manutenzione per gli anni a venire.

Guarda il video della conferenza stampa: