EMESSA IL 6 AGOSTO 2020 L’AUTORIZZAZIONE AROLSO

I campioni di Ryugu atterreranno in Australia

Un comunicato stampa odierno della Jaxa annuncia che il 6 agosto 2020 è stata emessa l’autorizzazione Arolso da parte del governo australiano, per il rientro della capsula di Hayabusa2 contenente i campioni dell’asteroide Ryugu. Il rientro è previsto per il 6 dicembre 2020 e il sito di atterraggio è l'Area Proibita di Woomera, una vasta zona militare situata al centro dell'Australia meridionale, in pieno deserto

     19/08/2020
Social buttons need cookies

Rappresentazione artistica del momento del rilascio della capsula da parte di Hayabusa2, in prossimità della Terra. L’atterraggio avverrà presso l’Area Proibita di Woomera, nel sud dell’Australia. Crediti: Jaxa/Akihiro Ikeshita

È di oggi il comunicato stampa della Jaxa (Japan Aerospace Exploration Agency) che annuncia il rilascio dell’autorizzazione Arolso (Authorisation of Return of Overseas-Launched Space Objects) da parte del governo australiano – emessa in data 6 agosto 2020 – per il rientro della capsula di Hayabusa2 contenente i campioni dell’asteroide Ryugu. Tale autorizzazione è richiesta dal governo australiano nel caso in cui si intenda recuperare uno o più oggetti spaziali, che sono stati lanciati da una struttura di lancio al di fuori dell’Australia, in un’area all’interno dell’Australia.

La capsula di rientro di Hayabusa2 è prevista atterrare nel sud dell’Australia il 6 dicembre 2020 (Japan Time e Australian Time). Il sito di atterraggio sarà l’Area Proibita di Woomera, una vasta zona militare situata al centro dell’Australia meridionale, in pieno deserto. È un’area che misura circa 127mila chilometri quadrati ed è la più grande area militare del mondo.

L’emissione dell’autorizzazione Arolso rappresenta un importante passo avanti per il recupero della capsula. La Jaxa comunica che continuerà l’attenta operazione per il recupero della capsula di Hayabusa2 e che lo stato dell’operazione verrà annunciato in modo tempestivo.

Il presidente della Jaxa, Hiroshi Yamakawa, conclude così il comunicato: «L’approvazione per eseguire le operazioni di rientro e recupero della capsula per i campioni di ritorno di Hayabusa2 è una pietra miliare significativa. Vorremmo esprimere la nostra sincera gratitudine per il sostegno del governo australiano e di numerose organizzazioni in Australia, per la loro collaborazione. Continueremo a prepararci per il successo della missione nel dicembre 2020, in stretta collaborazione con il governo australiano».

Le varie fasi finali previste per il rientro della capsula di Hayabusa2. Crediti: Jaxa