VENERDÌ 7 GIUGNO, DALLE 19 A MEZZANOTTE

A Roma Tre c’è la Luna giù in giardino

Torna anche quest’anno a Roma la manifestazione “Occhi sulla Luna”. Appuntamento al Dipartimento di matematica e fisica dell’Università Roma Tre, con la collaborazione dell’Inaf Iaps. Nell’occasione verrà presentata “LunaGarden”, una mostra diffusa sul nostro satellite, e sarà possibile scattarsi un selfie dal panorama lunare

07.06.2019

La Luna, nei giardini del Dipartimento di matematica e fisica di Roma Tre,

Facciamo un gioco: immaginiamo di trovarci davanti la Terra, rimpicciolita per magia a una sfera di circa sei metri di diametro. Alta quasi come un palazzo di due piani, quindi. Quanto sarebbe grande, in scala, la Luna? E soprattutto, a che distanza dovremmo posizionarla dal nostro pianeta, per rispettare la realtà? Qualche metro? Qualche decina?

È uno dei quesiti che si troveranno a risolvere Venerdì 7 giugno i visitatori della manifestazione “Occhi sulla Luna” nella mostra diffusa LunaGarden, organizzata dal Dipartimento di matematica e fisica dell’Università Roma Tre in collaborazione con l’Inaf Iaps di Roma e l’associazione Speak Science. Accolti all’ingresso da un enorme, bellissimo pianeta Terra proiettato sulla facciata del dipartimento, i visitatori verranno coinvolti in una caccia alla Luna nei giardini dell’Astrogarden, che ripercorrerà le orme del difficile e pericoloso viaggio delle missioni Apollo. Per l’occasione potranno celebrare i 50 anni dall’allunaggio scattandosi un selfie dal panorama lunare mentre scoprono gli aspetti più misteriosi del nostro satellite grazie a giochi interattivi per grandi e piccoli, tra lanci di razzi ed esperimenti per i più piccoli.
Si vestirà di Luna anche Pianeti in una stanza, il monitor sferico realizzato dall’associazione Speak Science in collaborazione con l’Inaf Iaps di Roma, grazie al quale i ricercatori dell’Inaf faranno sorgere davanti agli occhi dei visitatori alcune tra le oltre 160 lune del Sistema solare.

Come in tutte le manifestazioni organizzate dal Dipartimento, non mancherà la possibilità di osservare la Luna e gli altri corpi celesti ai telescopi dell’Astrogarden e, per i più piccoli, negli spettacoli astronomici del Planetario. Per tutta la serata fino a notte inoltrata, professori, studenti e ricercatori guideranno il pubblico alla scoperta dell’astronomia e della scienza con un programma avvincente di spettacoli, esperimenti, laboratori, dimostrazioni scientifiche, conferenze e seminari.

E se vi state ancora chiedendo quanto sarebbe grande la Luna a confronto con una Terra di sei metri e dove sarebbe posizionata, un indizio: la Luna, in scala, sarebbe alta suppergiù come una persona e disterebbe dal nostro pianeta circa 30 volte il diametro della Terra stessa. Per vederla con i vostri occhi, non vi resta che cercarla nei giardini dell’Astrogarden.

L’appuntamento è al Dipartimento di matematica e fisica, a Roma, in via della Vasca Navale 84, il 7 giugno 2019, dalle 19:00 fino a mezzanotte. L’evento è gratuito, alcune attività potranno essere prenotate sul posto. In caso di pioggia, l’evento si svolgerà comunque all’interno del Dipartimento (le osservazioni al telescopio e le attività nell’Astrogarden non potranno però essere garantite).  Il programma dettagliato e la pagina di prenotazione sono disponibili in rete.