IL CIELO DI APRILE

La galassia con il mostro nel cuore

La galassia Ngc 3115, che ospita nelle sue regioni centrali un buco nero con una massa di due miliardi di volte quella del nostro Sole, è uno degli oggetti celesti che caratterizzano il cielo di questo mese. I consigli per osservarla, insieme a costellazioni, pianeti e fenomeni visibili in Italia ad aprile

La galassia Ngc 3115 ripresa dal Very Large Telescope dell’Eso. Nel riquadro in alto a destra, la zona centrale della galassia, che ospita un buco nero di 2 miliardi di masse solari, ripresa nei raggi X dal telescopio spaziale Chandra della Nasa. Crediti: Eso, Nasa, Chandra

La sua sigla è Ngc 3115, ma è meglio conosciuta come Galassia Fuso, per apparire ai nostri strumenti come un oggetto celeste assai allungato. Distante da noi 32 milioni di anni luce, Ngc 3115 è una galassia di tipo lenticolare, ovvero costituita da un disco e un nucleo centrale di stelle, ma apparentemente priva di bracci a spirale. Questa galassia ospita nelle sue regioni centrali un buco nero supermassiccio, dalla incredibile massa di due miliardi di volte quella del nostro Sole. Recenti osservazioni nei raggi X con il telescopio spaziale Chandra della Nasa hanno permesso di individuare un flusso di gas molto caldo che viene letteralmente risucchiato dal buco nero al centro della galassia. Anche se in queste sere d’aprile Ngc 3115  è piuttosto alta in cielo, verso sud, non è facile osservarla. Per poterla scorgere è necessario almeno un piccolo telescopio.

Ma il cielo di aprile ha altre interessanti sorprese in serbo per noi, nuvole permettendo ovviamente. Se siete curiosi di conoscerle, non vi resta che guardare il video qui sotto che come di consueto abbiamo preparato per voi.