PER AMMIRARE GLI ASTRI SOPRA TORINO

Spegniamo le luci, accendiamo il cielo

Anche quest’anno, come ogni anno, l’Inaf partecipa all’iniziativa di Caterpillar per il risparmio energetico “M’illumino di meno”, dando particolare rilievo al contrasto all’inquinamento luminoso. Accade all’Osservatorio di Pino Torinese, dove per questa sera, venerdì primo marzo, sono in programma numerose iniziative

01.03.2019

Clicca per scaricare la locandina dell’evento

Si parte alle 18:30 con le studentesse e gli studenti, che presenteranno i loro lavori di educazione ambientale su risparmio energetico e sostenibilità. Poi sarà il turno di Nino Boeti, presidente del Consiglio regionale del Piemonte, che alle 19.00 illustrerà la nuova legge regionale sull’inquinamento luminoso. A seguire, si festeggia al buio, con lo spettacolo “Spegniamo le luci, accendiamo il cielo” (alle 19:30 e alle 21), l’ApeRicena antispreco (alle 20, su prenotazione) e infine, se il tempo lo consente, le osservazioni guidate del cielo con i telescopi dell’Osservatorio astrofisico dell’Inaf di Torino. Accade questa sera, venerdì primo marzo, al Planetario di Pino Torinese, nell’ambito delle iniziative di “M’illumino di meno”, l’appuntamento annuale con il risparmio energetico ideato nel 2005 dalla trasmissione radiofonica Caterpillar di Rai Radio2.

«Abbiamo pensato di proporre alla comunità locale un momento di riflessione sul tema del risparmio energetico e di uno stile di vita sostenibile, oltre che sul problema dell’inquinamento luminoso che come astronomi ci coinvolge direttamente. Le luci della vicina città di Torino, da cui l’osservatorio astronomico fuggì ormai più di cento anni fa a causa dell’incremento dell’illuminazione pubblica, ci hanno inseguito fin qui, e riteniamo che non sia più possibile ignorare il problema», ricorda Daniele Gardiol, coordinatore per la didattica e la divulgazione all’Inaf Osservatorio astrofisico di Torino. «Abbiamo coinvolto l’Istituto scolastico di Pino Torinese, che parteciperà in massa con i bambini delle scuole materne, pensiamo sia fondamentale rivolgere un messaggio positivo alle giovani generazioni. Il Consiglio regionale del Piemonte, che patrocina l’iniziativa, ha da poco aggiornato la legge sull’inquinamento luminoso, e anche questo sarà tema della serata. Seguirà naturalmente un bellissimo spettacolo nel nostro Planetario, e visto il bel tempo l’osservazione degli astri al telescopio. Le prenotazioni all’ApeRicena sostenibile registrano il tutto esaurito, ci aspettiamo un afflusso di pubblico notevole, e la cosa non può che farci piacere».

«L’Amministrazione è da sempre molto attenta alla sensibilizzazione nei confronti della protezione ambientale», aggiunge il sindaco di Pino Torinese, l’architetto Alessandra Tosi, «e un particolare riguardo ci è naturalmente dovuto, come “paese delle stelle”, nei confronti del cielo e del contenimento dell’inquinamento luminoso. Siamo dunque molto contenti di essere a fianco di Osservatorio e Planetario nell’organizzazione di questa iniziativa rivolta in particolare alle nuove generazioni, con cui collaboriamo sempre su questi temi, che vede il coinvolgimento attivo dell’Istituto comprensivo, e ringraziamo il Consiglio regionale del Piemonte per il suo intervento».