Croce del Nord

Il radiotelescopio Croce del Nord è uno strumento di transito, di 564m X 640m, con un’area di raccolta di circa 27000 metri quadrati, e lavora alla frequenza di 408 MHz. Di proprietà dell’Università di Bologna, viene gestito dall’INAF-Istituto di Radioastronomia tramite convenzione. Dalla sua realizzazione nel 1964, la Croce del Nord ha prodotto cataloghi di radio sorgenti, e ha permesso lo studio della variabilità a bassa frequenza dei blazars e di oggetti particolari come le pulsar. Grazie alla sua grande area di raccolta, è attualmente usato come banco di prova per lo sviluppo di tecnologie osservative innovative (adaptive-beam forming, multi-beaming e RFI mitigation) e della relativa componentistica, utilizzate per lo sviluppo del radiotelescopio del futuro Square Kilometre Array (SKA).

Link suggeriti:
Il sito della stazione radioastronomica di Medicina

Articoli relativi a Croce del Nord:

  1. La Croce del Nord compie 50 anni [02/10/2014]
  2. Un timbro postale per la “Croce del Nord” [30/10/2009]