LE RAGAZZE SONO IL 45 PER CENTO

Olimpiadi di astronomia, si riparte

La preselezione si svolgerà martedì 4 dicembre in contemporanea in tutte le scuole partecipanti: 235 quelle iscritte, per un totale di 8371 studenti. Circa un partecipante su quatto o cinque riuscirà ad accedere alla gara interregionale

04.12.2018

Squillino le trombe, rullino i tamburi! È in procinto di iniziare la 17esima edizione delle Olimpiadi italiane di astronomia, la competizione a cadenza annuale in cui gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado sono chiamati a risolvere quesiti e problemi di astronomia. Una competizione che anche quest’anno supera se stessa stabilendo un nuovo record di partecipanti: 235 scuole iscritte, per un totale di 8371 studenti (contro 203 scuole e 6720 ragazzi dell’anno scorso). Inoltre, come nella passata edizione, risulta ben equilibrata la distribuzione del genere: le ragazze iscritte rappresentano circa il 45 per cento del totale dei partecipanti.

Gli studenti gareggeranno suddivisi in tre categorie: junior 1, per i frequentanti il terzo anno delle scuole secondarie di primo grado; junior 2 e senior per i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado, rispettivamente con classe 2004-2005 e 2002-2003.

Ricordiamo che lo svolgimento delle Olimpiadi si articola in diverse fasi, a partire dalla preselezione, che si svolgerà martedì 4 dicembre alle ore 11 in contemporanea in tutte le scuole partecipanti. I ragazzi dovranno compilare un questionario a risposta multipla fatto di 30 domande, che quest’anno spaziano dalla storia delle missioni lunari (del resto nel 2019 si celebrano i 50 anni dallo sbarco sulla Luna) alle onde gravitazionali, dagli esopianeti ai brillamenti solari, con livello di difficoltà adeguato alla categoria. Tempo a disposizione: 45 minuti.

In quanti supereranno questa prima prova per accedere alla successiva gara interregionale? Circa un partecipante su quatto o cinque. Ogni scuola ha infatti diritto ad un massimo di cinque junior (1 e 2) e cinque senior vincitori, purché questi superino la soglia minima di ammissione.

Appuntamento quindi a martedì 4 dicembre. Buon questionario a tutti gli sfidanti.

Per saperne di più:

Le Olimpiadi Italiane di Astronomia sono promosse dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione-MIUR e organizzate dalla Società Astronomica Italiana e dall’Istituto Nazionale di Astrofisica nell’ambito del protocollo di intesa MIUR-SAIt e sotto l’egida del Comitato di Coordinamento delle Olimpiadi Internazionali di Astronomia (International Astronomy Olympiad of the Euro-Asian Astronomical Society). L’elenco degli studenti vincitori delle Olimpiadi Nazionali di Astronomia è inserito nell’Albo Nazionale delle Eccellenze