IN CERCA DELLE ONDE GRAVITAZIONALI

Blind injections

L’audio di Blind Injections, pensato per essere diffuso all’interno della Biblioteca, è una rielaborazione della banca dati dei rumori identificati dallo strumento VIRGO, un interferometro estremamente sensibile all'interno di tunnel che corre per chilometri nella campagna pisana

blindinjections_image_03Blind injections è un’installazione site-specific dell’artista Giacomo Raffaelli per la Biblioteca dell’INAF-Osservatorio Astrofisico di Arcetri. Commissionata dal festival Sonic Somatic e coprodotta dall’Osservatorio Astrofisico di Arcetri con il supporto e la collaborazione dell’esperimento EGO/VIRGO, l’installazione esplora gli aspetti antropologici di un progetto in cui la ricerca scientifica si manifesta nella sua dimensione più utopica.
Le onde gravitazionali, previste all’interno della teoria della relatività generale di Einstein, non hanno ancora trovato prova diretta in natura. Per sondarne l’esistenza gli scienziati hanno costruito l’antenna gravitazionale VIRGO, un interferometro estremamente sensibile all’interno di tunnel che corre per chilometri nella campagna pisana. L’esperimento EGO/VIRGO è intrinsecamente legato al suono. L’interferometro infatti sonda l’universo in uno spettro di frequenze coincidente con quello dell’orecchio umano. Tale corrispondenza fa sì che un approccio uditivo sia alla base dell’attività dei ricercatori; in particolare viene utilizzato per individuare e classificare i disturbi presenti nei segnali registrati dall’interferometro.

Crediti: Giacomo Raffaelli

Crediti: Giacomo Raffaelli

Il fatto che VIRGO abbia sfruttato come principale dispositivo per l’esplorazione dello spazio non il mezzo visivo ma quello uditivo è lo stimolo che ha spinto l’artista Giacomo Raffaelli a realizzare questa installazione. L’audio di Blind Injections, pensato per essere diffuso all’interno della Biblioteca, è una rielaborazione della banca dati dei rumori identificati da VIRGO, provenienti dal dipartimento che si occupa della diagnostica dei disturbi all’interferometro. L’artista ne ha ripreso l’organizzazione in forma di indice (nome, numero e famiglia del suono) per orchestrarli in un’unica composizione quadrifonica. A ciò si aggiunga una forte valenza utopica dell’esperimento: isolare l’interferometro dalle vibrazioni che ne disturbano il segnale al punto da annullare persino il “rumore” del pianeta stesso.

I video presenti sul ballatoio della biblioteca indagano questo specifico aspetto. Girati all’interno dei laboratori, le sequenze filmiche esplorano il tentativo di immobilizzare perfettamente l’apparato di VIRGO attraverso una struttura che è in realtà in perpetuo movimento.

Mercoledì 16 dicembre 2015, ore 18.00, in occasione della chiusura dell’installazione Blind Injections conversazione di Giacomo Raffaelli con Tommaso Sacchi (Assessorato alla Cultura, Comune di Firenze) e Filippo Mannucci (Direttore INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri). Dopo la visita all’installazione seguirà aperitivo

INAF – Osservatorio Astrofisico di Arcetri // via Pian dei Giullari, 16
Info e prenotazioni sonicsomatic@gmail.com o biblio@arcetri.astro.it