LA FESTA DELLA SCIENZA CONTINUA

Festival dell’Innovazione, ancora luce alle idee

Il secondo giorno del Festival dell'Innovazione e della Scienza di Settimo Torinese vede le attività procedere a pieno ritmo, tra conferenze e laboratori che aiutano anche i più piccini a capire cosa sia la luce attraverso esperimenti divertenti e grazie anche alla magia del cinema

Cesare Lobascio di Thales Alenia Space racconta ai piccoli com'è la vita nelle missioni spaziali e racconta come la luce viene prodotta grazie ai pannelli solari

Cesare Lobascio di Thales Alenia Space racconta ai piccoli com’è la vita nelle missioni spaziali e racconta come la luce viene prodotta grazie ai pannelli solari

Secondo giorno qui al Festival dell’Innovazione e della Scienza di Settimo Torinese e la luce è protagonista dentro e fuori la Biblioteca Archimede. Il tempo continua infatti ad essere buono e stasera sarà possibile fare attività all’aperto e osservare le meraviglie del cielo autunnale, grazie agli esperti del Gruppo Astrofili E. E. Barnard, che metteranno a disposizione i propri telescopi e le proprie competenze per portare i partecipanti alla scoperta degli oggetti celesti.

La mattinata si è aperta all’insegna delle implicazioni e delle possibili applicazioni della tecnologia e della luce alla vita di ogni giorno, prima con una conferenza dedicata all’acqua – nella quale è stata presentata dalla SMAT (Società Metropolitana Acque Torino) un’applicazione per smartphone che permette di localizzare i punti di distribuzione dell’acqua potabilizzata, e di monitorarne gli orari lo stato di funzionamento e i dati relativi alla quantità di acqua – per passare poi al cibo con un’incontro dal titolo “Il Laser diventa gourmet”. Infatti l’applicazione della tecnologia laser all’ambito alimentare apre interessanti nuovi prospettive per la misurazione, l’individuazione della provenienza dei cibi e soprattutto per la prevenzione delle frodi. Le nuove tecniche di misurazione sono basate sulla spettroscopia vibrazionale e utilizzano proprio la luce come strumento di indagine.

12096217_1225339104158866_3031837945074512312_n

Cesare Lobascio di Thales Alenia Space racconta ai piccoli com’è la vita nelle missioni spaziali e racconta come la luce viene prodotta grazie ai pannelli solari

Di grande interesse per comprendere il ruolo della luce nella vita in ambienti estremi l’incontro con Cesare Lobascio, di Thales Alenia Space, che ha parlato dei sistemi di supporto per la vita sviluppati e del ruolo giocato dalla luce nello sviluppo degli ambienti realizzati dall’azienda, come ad esempio la ISS. Un incontro che ha poi riguardato anche le future missioni di esplorazione dello spazio, di cui ancora sappiamo così poco. Solo il 5%, come ricordato dal Presidente dell’ASI Roberto Battiston, nella conferenza “AAA Idee sull’Universo Cercasi”, un incontro-dialogo con Mario Calabresi, direttore de La Stampa, per interrogarsi su quali siano le scoperte che ancora ci aspettano e come potranno cambiare quello che è oggi il nostro modo di vivere e pensare.

Insomma, una giornata densa di incontri per riflettere sul nostro presente, ma, soprattutto, sul nostro futuro.

La serata proseguirà con una conferenza con Gianenrico Filacchione dell’INAF e Mario Salatti dell’ASI dedicata a “Rosetta e l’origine della vita”, per riflettere sul ruolo delle comete nell’evoluzione della vita sul nostro pianeta alla luce dei dati rilevati dal lander Philae, primo manufatto della storia dell’umanità ad essersi posato sulla superficie di una cometa quasi un anno fa.

E per chiudere con un sorriso Dario Vergassola, che dialogherà con Dario Netto, direttore del Festival dell’Innovazione.