IL CIELO DI APRILE

Messier 67, un ammasso sorprendente

Nell'ammasso stellare M67 sono stati recentemente scoperti tre esopianeti, uno in particolare orbita attorno ad una stella che può essere considerata la gemella del nostro Sole. I consigli per osservare M67 nel cielo insieme agli altri fenomeni visibili in questo mese

L'ammasso stellare Messier 67, o M67. Crediti: ESO/Digitized Sky Survey 2 Acknowledgement: Davide De Martin

L’ammasso stellare Messier 67, o M67. Crediti: ESO/Digitized Sky Survey 2 Acknowledgement: Davide De Martin

Individuarlo ad occhio nudo è una sfida difficilissima da vincere, ma se avete anche un piccolo binocolo, vi sarà più facile osservare l’ammasso stellare Messier 67, o più brevemente M67. Lo si può cercare in queste sere di aprile, verso sud ovest, in direzione della costellazione del Cancro. La ricerca è agevolata dalla presenza nelle vicinanze del pianeta Giove, luminosissimo. M67 si trova a quasi tremila anni luce da noi, è costituito da circa 500 stelle ed è antichissimo: si stima che la sua età sia superiore ai 3 miliardi di anni. Ma questo ammasso è recentemente tornato alla ribalta per via della scoperta, grazie allo spettrografo Harps dell’ESO, di tre esopianeti. Uno di questi è in orbita intorno a una stella straordinaria – una di quelle più simili al Sole che si conosca. Di fatto questo è il primo pianeta ad essere stato scoperto attorno a un gemello del Sole in un ammasso stellare e il merito è anche di alcuni ricercatori italiani e dell’INAF.

Le mappe del cielo che mostrano dove trovare l’ammasso Messier 67 e le informazioni sui fenomeni più interessanti da osservare in questo mese potete trovarle nel video qui sotto.