LO SCATTO DELLA SONDA MRO

Curiosity si mette in posa

Il rover della Nasa Curiosity, atterrato su Marte il 5 Agosto 2012, è stato fotografato mentre si accinge a lasciare la regione Gleneg per dirigersi verso il Monte Sharp. Autore di questa fotografia è la sonda della Nasa MRO.

Il rover Curiosity è il puntino blu nell’angolo in basso a destra in questa foto scattata dalla fotocamera del Mars Reconnaissance Orbiter della Nasa. Credit: NASA/JPL-Caltech/Univ. of Ariz.

Il rover Curiosity è il puntino blu nell’angolo in basso a destra in questa foto scattata dalla fotocamera del Mars Reconnaissance Orbiter della Nasa. Credit: NASA/JPL-Caltech/Univ. of Ariz.

Il 27 giugno, il Mars Reconnaissance Orbiter (MRO) della Nasa ha attraversato i cieli sopra il cratere Gale e utilizzando la sua fotocamera High-Resolution Imaging Science Experiment (HiRISE)  ha catturato, con una una splendida vista a volo d’uccello, la sonda Curiosity sul Pianeta Rosso.

Curiosity, che è atterrato su Marte il 5 agosto 2012, stava esplorando una regione geologicamente-interessante chiamata “Glenelg”, quando la MRO ha scattato una foto “zoommata” della zona.

La regione Glenelg è situata ad ovest del “Bradbury Landing”, dove il rover è atterrato. La zona dell’esplosione del razzo di Curiosity è facilmente individuabile perché ha un colore blu / grigio e la si vede all’estrema sinistra dell’immagine. Il tragitto serpeggiante delle ruote di Curiosity è facilmente visibile grazie alla lente di HiRISE.

Curiosity  ha ora lasciato la regione  Glenelg e ha percorso un chilometro facendosi strada verso Aeolis Mons, conosciuto ufficialmente come Monte Sharp. L’arrivo di  Curiosity al Monte Sharp è previsto dagli scienziati della Nasa tra non più di un anno.