CASSINI SBIRCIA NELL'OMBRA

Venere tra gli anelli

La sonda Cassini, missione NASA/ESA/ASI, lo scorso novembre si è nascosta all'ombra di Saturno per rivolgere lo sguardo verso il Sole e catturare le immagini illuminate dei suoi anelli. E tra di essi ha fatto capolino il luminoso Venere che con le sue nuvole di zolfo si rende brillante riflettendo la luce del Sole

Venus_from_Saturn_large

In un mondo molto distante dal luccicante bagliore del Sole che caratterizza il nostro pianeta, il verde  pianeta nostro gemello, Venere, brilla come un faro luminoso attraverso gli anelli di Saturno, in questa affascinante immagine catturata dalla sonda Cassini.

L’immagine è stata scattata lo scorso novembre, quando la sonda NASA/ESA/ASI, riparata all’ombra di Saturno, si è messa a guardare verso il Sole, così da poter immortalare una immagine retroilluminata del pianeta e dei suoi anelli.

Guardando attraverso gli anelli è possibile scorgere luminoso il pianeta gemello della nostra Terra, Venere, appena a destra del centro, nella parte superiore dell’immagine.

Certo gemello ma non troppo, con la sua atmosfera ad alta concentrazione solfurea e la sua proibitiva temperatura di oltre 500° centigradi.

Ma sono proprio le nuvole di zolfo che circondano il pianeta a rendere Venere così brillante, riflettendo la luce del Sole e regalandoci così, grazie alla sonda Cassini, un’altra bella immagine del nostro affascinante Sistema Solare.