RENDEZ-VOUS IN DIRETTA WEBCAST

Incontro ravvicinato con l’asteroide

In programma per le 20.25 ora italiana di venerdì 15 febbraio, la fase di massimo avvicinamento di 2012 DA14 alla Terra sarà tenuta sotto stretta osservazione da telescopi di mezzo pianeta. Ecco come seguire l’evento sul web.

monitor-da14Nella tradizionale scalata allo share, la quarta serata del Festival di Sanremo quest’anno si ritroverà fra i piedi – o meglio, sulla testa – un rivale in più. Un rivale di tutto rispetto: 50 metri di diametro per 130mila tonnellate di peso, la roccia extraterrestre 2012 DA14 ha tutte le carte in regola per catturare l’attenzione di un buon numero d’appassionati. D’altronde, non capita spesso che un Near Earth Object (NEO) si faccia così near: alle 20.25 di venerdì 15 febbraio, dunque a pochi minuti dall’inizio del Festival, starà sorvolando i cieli dell’Indonesia a soli 27600 km dalla superficie terrestre.

Un record, per una roccia extraterrestre così grande. Basti pensare che sfreccerà – alla bellezza di 28mila km/h – ben al di sotto dell’orbita geostazionaria, quella dove sgomitano i satelliti artificiali che inviano le trasmissioni video alla parabola che abbiamo sul tetto di casa. In media occorre attendere 40 anni, fa sapere la NASA, perché oggetti del genere si avvicinino così tanto al nostro pianeta. C’è persino chi s’è divertito ad attaccarci l’etichetta con il prezzo: se mai fossimo in grado di sfruttare le risorse idriche e minerarie che DA14 si porta in grembo, stimano i sognatori di Deep Space Industries, il ricavato si aggirerebbe fra i 65 e i 130 miliardi di dollari.

Per ora, invece, dobbiamo accontentarci di sfruttare l’opportunità di poter studiare e ammirare così da vicino il messaggero venuto dallo spazio. E visto che l’emozione della diretta non ha confronti, ecco alcuni fra i tanti siti web che – rimbalzando le immagini catturate dai telescopi –  consentiranno agli appassionati di assistere all’incontro in tempo reale.

Le dirette webcast

Prima fra tutti la NASA, che dalle 18.00 di venerdì darà inizio a una telecronaca dell’evento, intervallata da immagini raccolte in Australia e in Europa. Non mancherà il canale Twitter per rivolgere domande agli scienziati del Marshall Space Flight Center di Huntsville e del Jet Propulsion Laboratory.

Promette immagini spettacolari anche il sito di Slooh, che si avvarrà per l’occasione di due telescopi, uno alle Canarie e uno in Arizona. Con un pensiero anche a chi dovesse – complice Sanremo – mancare la diretta: assicurano infatti che monteranno rapidamente le immagini per sfornare un video, a ritmo accelerato, con la roccia che guizza all’impazzata sul fondo stellato.

Per chi vuole giocare in casa, almeno due le possibilità. Anzitutto, il progetto europeo GLORIA (GLObal Robotic-telescopes Intelligent Array), del quale INAF è partner, che per l’occasione metterà in campo una dozzina di telescopi (qui la lista completa) sparsi fra il Sudafrica e la Polonia per offrire una diretta dell’evento. A chi volesse cimentarsi nell’osservazione in autonomia, poi, GLORIA propone un album fotografico nel quale condividere le migliori istantanee dell’incontro. Tutta italiana, infine, la diretta messa in piedi dal progetto Virtual Telescope, a partire dalle 23.