LE ULTIME ORE DELLA MISSIONE GRAIL

A un soffio dalla Luna

In un suggestivo video del Jet Propulsion Laboratory le riprese ravvicinate della superficie lunare durante le ultime orbite delle sonde Grail, prima del loro schianto avvenuto il 17 dicembre scorso. La NASA ha intitolato il punto dell'impatto a Sally Ride, prima astronauta statunitense a raggiungere lo spazio, scomparsa all’età di 61 anni nel luglio scorso.

La traiettoria finale delle sonde Grail termina nel loro punto d'impatto in prossimità del polo nord lunare, che la NASA ha ribattezzato con il nome di Sally Ride (nel riquadro a destra), la prima astronauta statunitense a raggiungere lo spazio. Crediti: NASA/JPL-Caltech/GSFC/ASU /Sally Ride Science

Valli e crateri lunari scorrono veloci, sempre più vicini, sotto Ebb e Flow, le due sonde della missione Grail. Arriva dal Jet Propulsion Laboratory della NASA lo spettacolare video della missione dedicata allo studio della gravità e della composizione del nostro satellite. Le riprese sono state effettuate da un’altezza di soli 11 chilometri e, sebbene non dispongano di una elevate risoluzione, rendono tuttavia molto bene la sensazione di cosa voglia dire trovarsi in orbita vicini alla Luna. Una sorta di commiato per Ebb e Flow, realizzato mettendo in sequenza le immagini delle fotocamere MoonKAM (Moon Knowledge Acquired by Middle School Students) acquisite tre giorni prima dell’ impatto con il fianco di un cratere in prossimità del polo nord della Luna che ne ha segnato, come previsto,  la loro fine, il 17 dicembre scorso.

La NASA ha voluto ribattezzare quella zona con il nome di Sally Ride, in memoria della prima astronauta statunitense a raggiungere lo spazio, scomparsa all’età di 61 anni nel luglio scorso.

 

Guarda il video del Jet Propulsion Laboratory della NASA su youtube:

httpvh://youtu.be/PODCa9sA34A