A CONFRONTO MACCACARO, STELLA E CHIAPPETTI

Le ragioni dello Statuto

Ormai ci siamo. Il nuovo statuto dell’INAF sta per assumere la sua forma definitiva. È il momento buono per capirne i contenuti e ripercorrerne le fasi che ne hanno portato alla definizione. Lo facciamo con Tommaso Maccacaro, Luigi Stella e Lucio Chiappetti.

Ormai ci siamo. La bozza di statuto dell’INAF, dopo mesi trascorsi fra stesura, messe a punto e rilievi, è in dirittura di arrivo. Ancora pochi passaggi formali, e potrà approdare in Gazzetta ufficiale. È il momento buono per illustrarlo, ripercorrerne la storia e valutare il perché di alcuni aspetti. In particolare, quelli che hanno destato le maggiori perplessità, come la partecipazione della comunità INAF alla stesura, l’introduzione della figura del Direttore generale, la composizione dell’elettorato per il Consiglio di amministrazione e per il Consiglio scientifico.

Lo facciamo con un video, lungo una ventina di minuti, nel quale abbiamo raccolto impressioni e punti di vista del Presidente, Tommaso Maccacaro, di un membro del Consiglio scientifico, Luigi Stella, che ha rappresentato le istanze del Consiglio stesso nella riunione di fine luglio in cui il CdA allargato ha deliberato la bozza di statuto inviata al Ministero, e di Lucio Chiappetti, che da un mese segue la comunicazione interna dell’Istituto.

Buona visione.

[flv:http://www.media.inaf.it/video/flv/speciale-statuto.flv 400 300]