PER LA PRIMA VOLTA A UN ASTROFISICO

La Medaglia Pascal 2010 a Giovanni Bignami

Mai dal 2003, quando fu istituito il premio, la European Academy of Sciences aveva assegnato una Medaglia Blasie Pascal all’astrofisica. È accaduto quest’anno, e il vincitore della prestigiosa onorificenza internazionale è il professor Giovanni Bignami. Lo abbiamo intervistato.

Bignami sulla copertina di Wired

Bignami sulla copertina di Wired

Ci voleva un candidato come lui, per convincere la giuria della European Academy of Sciences ad assegnare una delle sei Medaglie Blaise Pascal annualmente in palio a un astrofisico: Giovanni Fabrizio Bignami, scienziato di fama internazionale, membro dell’Accademia dei Lincei e divulgatore di successo. Sarà il primo studioso dell’Universo a potersi fregiare dell’ambito titolo.

«Astronomo conosciuto in tutto il mondo e leader della scienza spaziale europea», recita la motivazione del premio, «il professor Bignami ha svolto ricerche fondamentali sulla popolazione delle sorgenti gamma della nostra galassia, stelle di neutroni incluse, e il suo lavoro è stato essenziale per la scoperta della prima sorgente gamma extragalattica. È anche grazie al contributo del professor Bignami se l’astronomia gamma è riuscita ad affermarsi come una nuova disciplina dell’era spaziale. La sua ricerca sull’individuazione e la comprensione di Geminga come la prima di una nuova classe di stelle di neutroni gamma continua a essere un punto di riferimento per chi oggi lavora nel settore. Sfruttando dati astronomici da Terra e dallo spazio, Giovanni Fabrizio Bignami ha fondato una nuova scuola nella fenomenologia e nella fisica degli oggetti celesti compatti, ma ha anche dedicato grande impegno allo sviluppo di missioni spaziali d’avanguardia, così come alla politica spaziale, tanto in Italia quanto in Europa».

Bignami è il quarto italiano a ricevere una Medaglia Pascal. Prima di lui, era andata a Enzo Tiezzi (nel 2003, per la chimica), a Saverio Cinti (nel 2008, per la biologia) e a Vincenzo Balzani (nel 2009, ancora per la chimica). La cerimonia di premiazione si terrà in Grecia, presso l’Accademia di Atene, il prossimo 5 novembre.

Oltre alla prestigiosa carriera scientifica e ai numerosissimi incarichi dirigenziali in Italia e all’estero (è stato anche presidente dell’ASI, l’Agenzia spaziale italiana), Giovanni Bignami è molto attivo come divulgatore. Lo possiamo vedere, per esempio, sul National Geographic Channel (canale 402 di Sky), dove conduce una fortunata serie su I segreti dello spazio. E resta memorabile una copertina dell’edizione italiana di Wired, che nel numero di luglio 2009 lo ritraeva attorniato da navicelle spaziali e satelliti sotto alla scritta persone che cambiano il mondo. «Parlare di scienza è un dovere importantissimo. Proprio per questo sto cercando d’inventare una trasmissione dedicata al filo rosso che ci unisce al Big Bang, nel quale ci sono alcune cose che non riusciamo a capire. Cos’è accaduto nei primi 10-43 secondi, per esempio: che certo sono poco, ma sono anche i più importanti».

Qui puoi ascoltare l’intervista rilasciata da Giovanni Bignami a Media Inaf:

[audio:http://www.media.inaf.it/audio/20100706-giovanni-bignami.mp3|titles=Giovanni Bignami intervistato da Marco Malaspina in occasione dell’assegnazione della Medaglia Blaise Pascal 2010]